COPPA EUROPA 05 DAY 2 – VELOCITA’ E OSTACOLI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

100 metri
Un filo di vento di troppo (2.1) ha negato a tutti la registrazione dei tempi, ma ai fini della gara Ronald Pognon
vince con 10.06 secondo Mark Lewis Francis con 10.10 e terzo Simone Collio, grande agonista, 10.15.
Con vento nella norma nella gara femminile ha vinto Christine Arron in 11.09, seconda la russa Fyodorova al suo record personale 11.21, quarta al ritorno dopo anni di stop Manuela Levorato 11.42.

400 metri
Marc Raquil, l’atleta francese famose per rimonte irresistibili nel finale, questa volta ha faticato un po’ di più ma sul traguardo è riuscito comunque ad avere la meglio sul tedesco Kirch, vincendo in 45.80. Quarto ad un soffio dal terzo l’italiano Andrea Barberi (46.09).
Fra le donne dominatrice assoluta Natalya Antyukh che porta ancora punti alla Russia con un ottimo 50.67, seconda l’altra favorita Antonina Yefremova (51.56), terza la greca Dova che va al primato personale 51.89. Solo quarta Ionela Tirlea. Nulla può fare per sottrarsi al pronostico l’italiana Reina che chiude ottava con 54.29.

400h
Ottima gara per Gianni Carabelli che, aiutato dall’avere come punti di riferimento in gara Plawgo e Keita, ha conquistato un ottimo terzo posto con primato personale 49.04. Il vincitore il francese Naman Keita 48.77, secondo Marek Plawgo 48.99.
Vittoria facile per la Jesien 54.90, dietro si lotta per le altre posizioni e proprio quando sembrava averla spuntata la tedesca Claudia Marx (quest’anno all’esordio sugli ostacoli) incoccia in un ostacolo componendosi, tanto basta alla più esperta ostacolista Yekaterina bikert per soffiarle il secondo posto. Quarta l’italiana Niederstatter 56.38.

Staffetta 4×100
Sul rettilineo finale è in vantaggio Mark Lewis Francis, che però rallenta sul finale per alzare le braccia, e un’ottima staffetta italiana (Verdecchia, Collio, Torrieri, Fantoni) gli arriva vicinissima a soli 2 centesimi. I tempi sono 38.67 primi gli inglesi e 38.69 per l’Italia. Terza la Francia 38.78.
L’Italia donne conquista il primo terzo posto nella storia della coppa Europa, Manuela Levorato taglia il traguardo in 43.83 (le altre frazioniste sono Elena Sardelli, Vincenza Calì e Manuela Grillo. Prima nettamente la Russia 42.73, seconda la squadra tedesca 43.58. Solo sesta la Francia con una brutta prestazione di Christine Arron che dopo la bella gara individuale dei 100 metri ha detto che era molto stanca in questo periodo e che anche la sua partecipazione alla coppa europa era stata in dubbio fino alla fine.

Classifica uomini dopo 12 eventi
1. FRA 67
2. GER 65.5
3. POL 57.5
4. ITA 57
5. ESP 54
6. RUS 51
7. CZE 41
8. GBR 38

Classifica donne dopo 13 eventi
1. RUS 84.5
2. GER 64
3. POL 62
4. ROM 58
5. UKR 55
6. ITA 51
7. FRA 47.5
8. GRE 45

fonte: RAI-sito manifestazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *