COPPA EUROPA 05 DAY 3 – SALTI E LANCI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Salti
Giuseppe Gibilisco è tornato grande. Ha vinto la prova dell’asta con un buon risultato tecnico, 5.80.Entrato in gara a 5.40 superato solo al secondo tentativo, ha superato 5.60, misura già importante per gli atleti in gara. Solo il ceco Ptacek è riuscito ad ottenerla. Giuseppe ha chiuso la gara quando ha superato l’asticella di 5.70 al primo tentativo mentre non ne sono bastati tre all’avversario. Rimasto solo gareggia contro se stesso saltanto 5.80 fatto con ampio margine, si vede che è in forma, e allora dopo aver parlato con il suo allenatore, Vitaly Petrov, eccolo tentare il record italiano 5.91 e per poco non è riuscito a ottenerlo.
La gara del triplo viene decisa all’ultimo salto: dopo due salti corti e un nullo il russo Danila Burkenya si carica per un salto finalmente degno delle sue capacità, 17.06, ma è l’ultimo salto del tedesco Charles Friedek a essere vincente, prova di carattere del tedesco che salta a 17.20 dopo due salti nulli e un terzo salto intorno ai 16 metri in cui sembrava essersi infortunato. Buon quarto Emanuele Sardano con 16.57.
Fra le donne dell’alto vince con primato personale eguagliato la russa Kivimyagi (1.98), seconda e lontana dalla grande forma di qualche anno fa l’ukraina Vita Palamar (1.92). Al ritorno alle gare Antonietta Di Martino 1.89.

Lanci
Il giavellotto di Francesco Pignata esce proprio con l’angolazione giusta per arrivare a 81.67 così l’italiano può festeggiare oltre a un grande terzo posto la sua prima volta oltre il muro degli 80 metri, prendendosi la soddisfazione di oltrepassarlo un'altra volta con 80.56. Primo e secondo il tedesco Frank e il russo Ivanov.
Terzo posto anche per una Assunta Legnante soddisfatta a 18.42. Davanti a lei al secondo posto la tedesca Kleinert e la russa Ryabikina che lancia il suo primato personale a 19.65.
Gara dagli alti contenuti il martello femminile: con un gran ultimo lancio a 71.10 Manuela Montebrun passa in testa ma Kamila Skolimowska risponde a 72.38 aggiudicandosi la gara. Sopra i 70 metri anche la russa Khanafeyeva. Ester Balassini è quarta con un primo lancio a 69.74 lasciando dietro di sé avversarie del calibro della tedesca Keil e della rumena Melinte.

fonte: RAI/sito manifestazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *