RECORD NEI 5000 E NEL DECATHLON AI TRIALS AMERICANI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Intensa giornata di gare per il mezzofondo ai trials americani che si stanno tenendo nella cittadina di Carson, California, questi giochi vedono oltre mille atleti competere per aver diritto a rappresentare la propria squadra ai mondiali di Helsinki.
Nei 5000 metri piani Tim Broe conquista per l’ennesima volta il titolo nazionale (sarebbe meglio dire del continente) stabilendo anche il nuovo record dei campionati correndo la distanza in 13.12.76, il detentore del record indoor statunitense sui 3000 metri piani è letteralmente partito in quarta per conquistare questo suo secondo titolo, l’andatura era da 13.20 come tempo finale ma negli ultimi giri di pista, Tim Broe, scrollandosi gli avversari di dosso ha fatto registrare un quattrocento in 61.7 uno in 59.9 e l’ultimo giro di pista in 59.1, a seguirlo, gli atleti Ian Dobson e Ryan Hall che hanno chiuso la gara dietro di lui al secondo e terzo posto con il tempo di 13.15.33 e 13.16.03. Tutti e tre gli atleti andranno a i mondiali di Helsinki con il minimo A di partecipazione, segno questo di una ascesa del mezzofondo statunitense.
Nei 5000 metri femminili la vittoria è andata all’atleta Shalane Flanagan, l’ex atleta olimpionica d’Atene sì è subito presa dieci metri di vantaggio sulle avversarie, divario che è andato aumentando fino a raggiungere i 13 secondi costringendo chi stava dietro ad una gara in rimonta, Lauren Fleshman e Amy Rudolph le sue immediate inseguitrici sono riuscite ad arrivare fino a sei secondi da Shalane Flanagan, ma questa ultima ha continuato a spingere tagliando per prima il traguardo con il tempo di 15.10.96.
Nei 10000 metri femminili è andata in scena una sfida a quattro con Katie McGregor, Jen Rhines, Blake Russell e la detentrice del record statunitense sulla distanza, Deena Kastor, bronzo olimpico nella maratona d’Atene, questa ultima a seguito di un problema ad una caviglia si è dovuta accontentare di un quarto posto, mentre nell’ultimo giro di pista Katie McGregor superando Blake Russell è andata a vincere la gara stabilendo il tempo di 31.33.37 mentre Russel ha chiuso con il tempo di 31.35.24 e Jen Rhines in 31.37.20.
Nel decathlon Bryan Clay, domina le gare andando progressivamente ad accumulare 500 punti di vantaggio sugli avversari, è stabilendo nel lancio del disco il record del mondo della specialità con la misura di 55 metri e 86, il precedente record apparteneva all’atleta bulgaro Razvigor Yankov, nonostante Bryan Clay stia approfittando dell’assenza del favorito Tom Pappas, assente perché operato alla schiena, il pretendente al titolo, pensa che sarà difficile batterlo sia a questi trials che altrove.
Per finire nel lancio del giavellotto maschile, Breaux Greer, è andato a strappare il suo sesto titolo nazionale con la misura di 79,20 metri.

Nella foto Tim Broe

fonte: American track and field. Washington Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *