A LONDRA I GIOCHI DELLA XXX OLIMPIADE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Ha assunto quasi un tono drammatico l’elezione per la città candidata ai giochi della XXX olimpiade dell’era moderna, in gioco erano rimaste sia Londra che Parigi, alla fine la vittoria è andata alla capitale britannica per soli quattro voti, in quella che sarà ricordata come la più contesa assegnazione di un olimpiade.
Le altre città candidate ai giochi olimpici, Mosca, New York e Madrid, sono state eliminate rispettivamente nella prima, seconda e terza tornata di votazioni, tutto questo a Singapore nella 117ª sessione del comitato olimpico internazionale.
Londra è scoppiata in una gran festa e per molti è stato un giorno da ricordare per sempre, in campo per le rispettive città erano scesi politici personalità della cultura ed ex campioni dello sport, ognuno per promuovere la causa di una delle città candidate, in particolare si è assistito allo scontro a distanza tra il premier francese Chirac e quello inglese Blair, tra i due solo un gelido scambio di complimenti dopo l'annucio dell'assegnazione dei giochi alla capitale inglese.
Migliaia di persone in festa a Londra a Trafalgar Square con uno schermo gigante in linea con la sessione del comitato olimpico, ma molte di più sono rimaste deluse nelle altre quattro città candidate, in particolare su New York era pesato il fatto che gli Stati Uniti avevano già avuto a distanza ravvicinata sia i giochi di Los Angeles nel 1984 che quelli d’Atlanta nel 1996, ora la città ed il comitato organizzatore pensano all’assegnazione della prossima edizione del 2016. Su Mosca era pesata l’ombra di una scarsa organizzazione legata ad una candidatura fatta solo di retorica, Madrid ha fatto i suoi complimenti alla città di Londra per mezzo del suo leader Zapatero, che però ha posto l’accento sul fatto che il duro lavoro dalla delegazione spagnola sarà premiato nella prossima elezione, lo stesso Re Juan Carlos ha telefonato ai rappresentati della delegazione spagnola per l'eccellente lavoro svolto e ha incoraggiato la delegazione a ripetere la candidatura di Madrid in futuro, ma la delusione più grande, la incassa la città di Parigi al terzo rifiuto consecutivo dopo le bocciature del 1987 dove vinse Barcellona 1992 e del 2001 assegnata a Pechino 2008. Le olimpiadi ritornano a Londra per la terza volta, la prima fu nel 1908, e sancì il lancio della formula dei giochi nel modo voluto dal barone De Coubertin, le prime edizioni a parte quella d’Atene del 1896 che ne segno la rinascita, furono improntate ad un ruolo secondario legato alle esposizioni universali di Parigi 1900 e alla mostra mercato di Saint Louis nel 1904, a Londra nel 1908 trovarono quella solennità che il barone cercava e che ne caratterizzerà tutte le seguenti edizioni. La seconda edizione londinese dei giochi fu nel 1948, il mondo stava emergergendo dagli orrori della seconda guerra mondiale, ora nel terzo appuntamento in molti si augurano che questi giochi segnino la tanto auspicata rinascita dello sport in terra inglese.

fonte: Ioc, London 2012,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *