E ORA TOCCA AI RUSSI…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Primi responsi dai campionati Russi giunti alla 15a edizione dall’avvento della nuova federazione Russa e validi come selezione per I prossimi mondiali di Helsinki. Sede l’antica città di Tula.

Quasi 1000 gli iscritti da 75 regioni e come sempre parecchi risultati di valore ma anche qualche defezione importante: Yuriy Borzakovskiy, Tatyana Lebedeva, Yelena Isinbayeva, Yelena Slesarenko, Sergey Makarov tanto per fare alcuni nomi, I quali però hanno già in tasca il lasciapassare per I mondiali.

Iniziamo dai 100 dove in entrambe le gare maschile e femminile si è dovuti ricorrere al photofinish per stabilire I vincitori. Fra le donne ha vinto la 21enne Olga Fedorova con 11”25 su Maria Bolikova a 11”26 e terzo posto per la veterana Larisa Kruglova, mentre fra gli uomini ha prevalso Andrei Yepishin con 10”32 a spalla con Alexander Smirnov. Da segnalare che l’11”20 della Bolikova vincitrice della seconda semifinale è prestazione da leadership nazionale stagionale.

Asta Femminile, in assenza delle favorite Ysinbayeva (impegnata altrove a caccia di gloria e di dollari) e Feofanova (infortunata) ha vinto Tatiana Polnova con la misura di 4 metri e 50.

Nel peso femminile ha prevalso Olga Riabinkina che con 19,60 è stata l’unica a superare i 19 metri. Da segnalare l’assenza della Campionessa Mondiale in carica Svetlana Krivelyova che però potra partecipare ai Mondiali in virtù del titolo di campionessa uscente. Fra gli uomini titolo a Ivan Ushkov con un normale 20,57.
Sui 110 ostacoli uomini titolo ad Alexandr Peremota con 13”51 nettemante davanti a Yakow Petrov secondo a 3 decimi.

Sui 400 femminili battaglia fin dalle batterie dove ben 8 atlete hanno corso sotto i 52”0. Il miglior tempo è stato di Svetlana Pospelova con 49”96. Ultimo tempo per entrare in finale 51”74! Fra gli uomini tutti i finalisti sotto i 47”0 con Yevgeniy Lebedev a 46.30.

Nei 400 Hs femminili, una sola grande favorita, Yulia Peckonkina che già in batteria ha corso a 53”31. La Peckonkina quest’anno ha già corso a 53”05 e si preannuncia come una delle favorite al titolo mondiale.
Sugli 800 femminili oltre 50 iscritte e ben 3 atlete sotto i 2”00 fin dalle batterie a conferma della grande profondità di questa specialità in Russia. Olga Kotlyarova vincitrice della prima batteria con1:59.84, Larisa Chzhao nella quinta batteria a 1:59.40 e Svetlana Cherkasova, prima della sesta battaria con 1:59.72. Le altre 5 qualificate tutte sotto i 2”01. In finale sarà grande battaglia!

Notevole come sempre anche la qualità nei salti sia maschili che femminili dove la concorrenza per il podio è sempre molto agguerrita.
In mezzo a tanta abbondanza però sono da segnalare anche alcune zone d’ombra, soprattutto per quanto riguarda le corse maschili, dove al momento solo 3 uomini hanno la garanzia di partecipare ai Mondiali (I sopracitati Borzakovskiy, Yepishin e Peremota).

fonte: Rusathletics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *