CAMPIONATI RUSSI: SECONDO E TERZO GIORNO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Seconda giornata dei Campionati Russi allo stadio “Arsenal” di Tula con risultati pari alle attese. Iniziamo dagli 800 femminili che alla fine hanno visto prevalere Tatyana Andrianova che con 1’56”07 ha doppiato il titolo dello scorso anno e ha stabilito la migliore prestazione mondiale stagionale. Dietro di lei racchiuse in un fazzoletto Larisa Chzhao (1:57.33), Svetlana Kruka (1:57.35), Svetlana Cherkasova (1:57.42), e Olga Kotlyarova (1.57.71); 5 Russe con le prime 5 prestazioni mondiali 2005!

Sergey Makarov ha deciso di gareggiare all’ultimo momento visto che era già in possesso del minimo per i mondiali. 87,10 al primo lancio e 90,33 all’ultima prova (seconda prestazione mondiale stagionale) Dietro di lui abbastanza deludente il giovane Aleksander Ivanov con appena 76,00 metri.

Sui 400 femminili, Svetlana Pospelova dopo il 49”96 fatto registrare in batteria ha vinto con 49”80 (terzo tempo mondiale dell’anno) Seconda Natalya Antyukh con 50.80 davanti ad Olesya Zykina (50”85), la Campionessa Europea in carica che sembra avere recuperato la forma del 2003.

La 4×400 Russa si preannuncia una delle squadre favorite per I prossimi mondiali
Yuliya Pechonkina ha dominato I 400 ostacoli con 53”01 dopo il 53”31 fatto in batteria. Anche per lei migliore prestazione stagionale 2005 Sulla sua scia Yevgeniya Isakova col nuovo personale 54”39 e Oksana Galumyan al rientro dopo una lunga assenza con 55”16.
Sorpresa nei 3000 siepi dove alla partenza si è schierata Yelena Zadorozhnaya una delle stakanoviste del mezzofondo internazionale. Tecnica tutta da migliorare, ma grinta da vendere visto cha la gara si è decisa in volata con la specialista Ekaterina Volkova a 9’36”12 e la Zadorozhnaya seconda a 7 decimi.
Asta maschile a Igor Pavlov con 5,80, secondo il giovane Dmitriy Kuptzov con 5,65 e terzo l’esperto Pavel Gerasimov con 5,60. Sembrano lontani I tempi di Bubka, Gataullin, Tarasov e co..
Nel disco femminile titolo all’ Olimpionica di Atene Natalya Sadova con la misura di 65,53, mentre nel martello maschile ha vinto l’esperto Ilya Konovalov with 78.76m.

Negli 800 maschili assente Yuri Borzakowsky ha vinto il campione Europeo Indoor Dmitriy Bogdanov con 1’47”12, mentre a conclusione della seconda giornata i 400 mascili sono andati a Dmitriy Forshev con 46.28, i 400Hs a Mikhail Lypskiy con 50”13 e I 3000 siepi a Roman Usov con 8:26.96 e infine Lungo maschile al favorito Vitaliy Shkurlatov che con 8,07 all’ultimo salto ha preceduto Vladimir Malyvin.

Terza e ultima giornata con alcune conferme e qualche sorpresa. Nell’alto femminile rientro con vittoria di Irina Slesarenko che ha superato i 2,00 metri. Per la campionessa olimpica di Atene una bella conferma dopo i dubbi invernali e l’infortunio di inizio stagione; seconda la bionda Marina Kuptsova con 1,92 anche lei al rientro dopo un infortunio. 100 Ostacoli a Mariya Koroteyeva con 12”81 mentre nei 200 femminili ha vinto la 22enne Yuliya Guzchina con il buon tempo di 22”62 davanti a Irina Khabarova in 22”69 e a Katerina Kondratyeva terza con 22”87.

Nel giavellotto femminile titolo a Marya Yakovenko conun lancio a 60,83, seconda Lada Chernova con 58,78 e terza piazza a Yelena Makarova guardacaso sorella di Sergey Makarov. Ultimi botti nel martello femminile dove la titolata campionessa Olimpica Olga Kuzenkova ha vinto con 72,33 al secondo tentativo.

fonte: Rusathletics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *