CAMPIONATI RUSSI ULTIMA GIORNATA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Quarta e conclusiva giornata dei campionati Russi da Tula. Iniziamo con una correzione dei risultati di ieri che davano la martellista Olga Kuzenkova vincitrice del titolo, mentre in realtà si trattava di risultati ancora parziali. (Ci scusiamo con I lettori) Il titolo infatti è andato alla longilinea ventunenne Tatyana Lysenko con una bordata a 75,95 metri a soli 12 centimetri dal record del mondo! Curiosamente, questa misura che è anche record russo, è esattamente uguale a quella ottenuta dalla stesa atleta il 29 giugno in occasione di un meeting nazionale a Mosca. La campionessa Olimpica Kuzenkova è seconda con 73,59, mentre terza si è classificata Gulfiya Khanafeeva con 70,17. Visti I risultati di Balassini, Moreno e Montebrun, il martello femminile ai prossimi mondiali promette scintille!
1
Mezzofondo femminile sempre caldo con eccellenti risultati anche sui 1500 dove ha vinto Yuliya Chizhenko in 3.58.68 migliore prestazione mondiale stagionale. Seconda la stagionata e discussa Olga Yegorova con 4’00”69 e terza la giovane Yelena Soboleva con 4’01”14.
Sempre nai 1500 ma al maschile mantenendo fede alla sua fama di atleta “genio e sregolatezza” si è schierato a sorpresa Yuriy Borzakovskiy che ha anche vinto la gara migliorando il proprio personale di 3 secondi. 3’40”28 il suo tempo. Utile esperimento di resistenza in vista dei mondiali.

Alto Maschile da sempre una delle specialità di punta dell’atletica sovietica. Vittoria con 2,32 a Vyacheslav Voronin per minor numero di errori rispetto al 22enne Andrei Tereshin. Bronzo allo junior Ivan Ukhov con 2,30 (nuovo record russo Juniores). Da segnalare che fino all’anno scorso Ukhov praticava il lancio del Disco! Quarto posto per il campione olimpico del 2000 Sergey Klyugin con 2,28, assente giustificato Yaroslav Rybakov.

Grande qualità nel Lungo femminile, un’altra specialità dove la Russia sforna talenti a ripetizione. Assenti Tatyana Lebedeva e Irina Simagina, la vittoria è andata all’esperta Tatyana Kotova con 6,96 al rientro dopo un infortunio. Argento a Oksana Udmurtova con 6,85 e bronzo a Natalya Lebusova con 6,78. Quarto posto per Ludmilla Kolchanova and Tatyana Ter-Mesrobyan (37 anni) con 6,74 a pari merito e sesta posizione Tatyana Ivanova a 6,70. Non ci sono note le condizioni del vento…
Triplo Maschile sempre di qualità quando si parla di Russi, con vittoria al campione Europeo indoor Igor Spasovkhodskiy atterrato a 17 metri e 30. Argento a Victor Guzshinskiy con 17,10, e terzo posto al brozo aolimpico di Atene Danila Burkenya, con 17.08. Niente di eccezionale invece nel triplo femminile con la vittoria di Nadezhda Bazhanova con un modesto 14,28. Assente la numero uno al mondo Tatyana Lebedeva.

fonte: Rusathletics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *