DOMENICA 21 AGOSTO – IAAF SHEFFIELD SUPER GRAND PRIX

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

E’ entrata nello stadio sbarcando da un elicottero dell’esercito e ne e’ uscita in trionfo a bordo di un’auto scoperta: per Kelli Holmes, doppia olimpionica degli 800 e 1500 m., il meeting di Sheffield e’ stata una vera e propria celebrazione, anche se il suo tendine di Achille non le ha permesso che una comparsa da comprimaria in gara (8° posto negli 800 m, con un tempo da allenamento per lei…). Ancora non ha voluto dire una parola definitiva sul suo futuro di atleta, non escludendo un suo rientro ai Giochi del Commonwealth nel marzo 2006, ma – ha chiarito – deve prima risolvere definitivamente i suoi problemi di salute.

Non sembra avere problemi invece Kajsa Bergqvist. La biondissima saltatrice svedese ha dominato la gara, imponendosi con la quota di 2,03 e tentando questa volta non il record del mondo – come fece ad Helsinki chiedendo i 2,10 – ma “solo” il personale a 2.07, fallito di poco.
Forma ancora strepitosa per Virgilijus Alekna, vincitore con un lancio di 69,22 davanti all’altro grande protagonista della stagione del disco, l’estone Gerd Kanter.
Si confermano anche Gatlin e la Felix nei 200 m., mentre la gara breve ha probabilmente accentuato i rimpianti della giamaicana Veronica Campbell, vincitrice in un ottimo 10”89 (ventoso) davanti alla campionessa mondiale Lauryn Williams. Nella gara maschile ha lasciato il suo segno Kim Collins (10”01), bronzo ad Helsinki.

Assistite dalle lepri solo per meta’ gara e gia’ in ritardo al passaggio ai 3000 m., le sorelle Dibaba non hanno centrato l’impresa annunciata dell’attacco al primato del mondo dei 5000m., detenuto dalla connazionale naturalizzata turca Elvan Abeylegesse (14’24”68). La piu’ giovane e titolata Tirunesh ha lamentato anche dolori addominali durante la gara, che ne hanno condizionato il rendimento, ma non le hanno impedito il solito travolgente rush finale per la vittoria.

Il meeting di Sheffield e’ una delle poche occasioni per correre due distante tipicamente inglesi e poco frequentate come il miglio e le due miglia. Vittoria un po’ a sorpresa per un atleta di casa nella distanza piu’ classica: Michael East, campione del Commonwealth, ha regolato in 3’52”50 i keniani Laban Rotich e Bernard Lagat. Nella distanza doppia vittoria e record nazionale australiano (8’11”27) per Craig Mottram, bronzo mondiale dei 5000m., sul keniano Boniface Songok.

fonte: Anet – IAAF

ALLEGATO: ANet_news_I_risultati_completi_22.8.2005.txt (6 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *