NON SOLO ISIMBAYEVA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Domenica 21 l’International Pole Vault meeting di Beckum, in Germania, e’ stato nobilitato dalla vittoria di Anna Rogowska, gia’ bronzo olimpico di Atene ma solo sesta ai recenti Mondiali, occasione in cui la polacca si e’ fermata ad un per lei modesto 4,35, superata dalla connazionale Monika Pyrek
La Rogowska ha superato la quota di 4,82 al secondo tentativo, fallendo poi i 4,90 ma dimostrando di valere la misura. L’astista polacca, che con 4,80 gia’ deteneva la seconda miglior misura mondiale dell’anno, e’ ora alla quarta misura all-time ed ora ancor piu’ saldamente al comando del drappello delle inseguitrici della Isimbayeva, anche se la russa appare tutt’ora di un altro pianeta.

Torna al successo “nonno” Tim Lobinger. L’atleta tedesco, con i suoi 33 anni e’ uno dei piu’ longevi astisti di vertice ancora in attivita’ e martedi’ 23 scorso ha vinto il concorso dell’asta al Grand Prix IAAF di Linz, in Austria, con la quota di 5,80. Lobinger, membro dell’esclusivo club dei 6 metri, quest’anno aveva gia’ superato i 5,82 ad inizio stagione, lasciando sperare risultati forse migliori per lui che non il 5° posto, con 5,50 al pari del nostro Giuseppe Gibilisco.
Anche per lui dunque un riscatto, cosi’ come per Gibi, che aspettiamo ancora all’opera domenica prossima a Rieti.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *