FABIANO JOSEPH E CONSTANTINA TOMESCU CONQUISTANO IL TITOLO MONDIALE DI MEZZA MARATONA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Si sono svolti ieri Sabato 1 Ottobre ad Edmonton , in Canada, i Campionati Mondiali di Mezza Maratona, in cui hanno primeggiato tra gli uomini e le donne rispettivamente il diciannovenne atleta della Tanzania Fabiano Joseph Naasi e la trentacinquenne rumena Constantina Tomescu-Dita. Un giovane promettente per il futuro ed una campionessa ormai affermata che non aveva, però, mai conquistato un titolo mondiale, che hanno vinto nel modo a loro più congeniale: d’istinto il primo, d’esperienza la seconda.
La gara maschile è partita sotto il ritmo dell’etiope Sileshi Sihine, seguito dal connazionale Abebe Dinkesa Negera, con l’atleta del Qatar Mubarak Hassan Shami ad aiutare i due per tenere alta l’andatura. Le vere sorprese si sono avute negli ultimi chilometri, quando Shami ha allungato il passo, mentre il gruppo tentava di non staccarsi. Solo Joseph è riuscito a seguire il fuggitivo fino agli ultimi metri. All’arrivo è accaduto l’imprevedibile: Mubarak Shami, nettamente in testa, ha alzato le braccia al cielo per festeggiare la sua vittoria, diminuendo, così, la sua velocità; nel frattempo Fabiano Joseph ne ha approfittato per superare il leader della gara, precedendolo al traguardo di un solo secondo e terminando la sua corsa al primo posto in 1:01:08. Il disappunto di Shami è stato notevole, come anche quello del suo allenatore Renata Canova, al contrario delle visibili manifestazioni di gioia del giovane tanzaniano,che rimaneva incredulo della sua vittoria. Il terzo posto è andato al poco conosciuto Yonas Kifle, dell’Eritrea, che ha battuto allo sprint il favorito per l’assegnazione del titolo, l’etiope Sileshi Sihine.
La classifica di squadra ha visto al primo posto la formazione etiope, seguita da quella dell’Eritrea e del Giappone. Solo il quarto posto per il Qatar, mentre il Kenia si è dovuto accontentare di una deludente quinta piazza.
Per la cronaca, l’unico italiano in gara è stato Fabio Mascheroni, che ha concluso al trentaduesimo posto con il tempo di 1:04:57.

La gara femminile, invece, è stata di tutt’altro genere ed ha visto come principale protagonista la pioggia che, insieme al gran freddo della giornata, ha forse avvantaggiato la rumena Constantina Tomescu-Dita rispetto al resto delle keniane, sicuramente abituate a temperature ben più confortevoli. Infatti, quando la Tomescu ha deciso di incrementare lievemente l’andatura dopo pochi chilometri, nessuna delle sue avversarie è stata capace di seguirla. La corsa ha preso, perciò, un fisionomia ben definita fin dall’inizio, con un’atleta in testa ed il gruppo ad inseguire. Ma il vantaggio della battistrada è andato via via aumentando, mentre dietro la lotta era per la conquista del secondo posto. Dopo 1:19:17 Constantina Tomescu ha tagliato il traguardo, firmando così il suo primato stagionale. Dopo l’arrivo la vincitrice si è dichiarata dispiaciuta delle brutte condizioni meteorologiche, perché a suo avviso avrebbe potuto anche migliorare il suo personale. Per la medaglia d’argento, lo sprint finale è stato vinto dall’olandese acquisita Lornah Kiplagat, che ha preceduto la sua ex connazionale Susan Chepkemei di un solo secondo.
La classifica a squadre è stata vinta dalla Romania, davanti alla Russia e al Giappone. La nostra squadra si è piazzata al settimo posto, grazie al 23° posto di Deborah Toniolo in 1:13:36, il 31° di Vincenza Sicari con 1:14:33, il 37° di Ivana Iozzia che ha concluso in 1:15:46 e per finire il 51° posto di Marcella Mancini con 1:19:30.

Risultati:

Uomini:
1 Naasi Fabiano Joseph TAN1:01:08
2 Shami Mubarak Hassan QAT 1:01:09
3 Kifle Yonas ERI 1:01:13
4 Sihine Sileshi ETH 1:01:14
5 Negera Abebe Dinkesa ETH 1:01:53
6 Msuri John Yuda TAN 1:02:11
7 Macharia James Mwangi KEN 1:02:25
8 Ietani Kazuo JPN 1:02:26
9 Asmerom Yared ERI 1:02:44
10 Dlomo Norman RSA 1:02:45

Donne:
1 Tomescu Constantina ROM 1:09:17
2 Kiplagat Lornah NED 1:10:19
3 Chepkemei Susan KEN 1:10:20
4 Bogomolova Galina RUS 1:10:34
6 Botezan Mihaela ROM 1:10:36
6 Pérez Madaí MEX 1:10:37
7 Grigoryeva Lidia RUS 1:11:01
8 Olaru Nuta ROM 1:11:07
9 Hashim Merima ETH 1:11:09
10 Pirtea Adriana ROM 1:11:10

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *