NAIROBI MARATHON 1A TAPPA DEL CIRCUITO THE GREATEST RACE ON EARTH

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Domenica 23 ottobre, Samson Barmao e Caroline Cheptanui si sono imposti nella terza edizione della maratona di Nairobi (Kenya); prima delle quattro maratone che compongono il Greatest Race, infatti, Nairobi è stata la prima tappa del circuito soprannominato 'The Greatest Race on Earth, ’(La più grande gara della Terra) le altre tappe del circuito saranno a Singapore (4 Dicembre), Mumbai (15 Gennaio) ed Hong Kong (12 Febbraio). Barmao, giovane 23enne, ha avuto la meglio sui fortissimi avversari correndo la propria gara con intelligenza tattica e terminando la prestazione in 2:12:15. Ha corso quasi tutta la gara nel gruppo di testa con Noah Kiplagaht che ha preso la testa della corsa al settimo chilometro seguito tra gli altri da Benedict Kimondiu e da Chelimo Kemboi prima che Barmao li abbandonasse al 35°chilometro andando a conquistare la vittoria.
Dietro di lui sono arrivati Kipchumba in 2:12:38 e Kimondiu in 2:13:40.
Barmao, atleta del della valle del nord Rift, si è avvicinato al record della competizione siglato l’anno scorso da Benjamin Kipchumba in 2:11:50; ha comunque vinto 20'000 dollari che investirà per costruire abitazioni nel suo paese ed un alloggio migliore per i genitori che vivono in una capanna di sterpaglie.
La gara al femminile ha trovato la vittoria Caroline Cheptanui con il record della corsa aggiornato a 2:36:08 migliorando nettamente il 2:39:09 registrato l’anno scorso da Chimokil Chilapong (quest’anno giunta 11esima).
Cheptanui, fortissima atleta keniana, vanta di grandi risultati in maratona come le 2ore e 30secondi nella maratona di Venezia del 2003 ed il 2:32:52 fatto a Praga la scorsa stagione ed il buon nono posto nel cross lungo dei campionati mondiali di Edmonton nel 2003.
Dopo di lei sono arrivate al traguardo Irene Cherutich in 2:37.52 e Pamela Chepchumba con il tempo di 2:41:12.
Buone prestazioni sono arrivate anche dalla mezza maratona dove tra gli uomini ha primeggiato Charles Kiama in 1:01:34 e tra le donne Linet Chepkurui in 1:13:55.

fonte: Iaaf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *