MARATONA CLASSICA DI ATENE – PREVIEW

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Domenica prossima, 6 novembre, prenderà il via la 23esima edizione della Maratona Classica di Atene. Circa 3000 atleti hanno già dato l'adesione e si confronteranno sul tracciato che va dal paese di Maratona fino allo stadio Panathenaiko di Atene. Lo stesso stadio che nel 1896 ha ospitato le prime Olimpiadi dell'era moderna e che l'anno scorso ha accolto il nostro Baldini vincitore.

Quest'anno Stefano Baldini non parteciperà alla gara, ma sarà tuttavia presente ad Atene. Infatti ha accettato un invito da parte del governo greco e della federazione ellenica di atletica per essere presente in veste di starter della gara.

Nella gara maschile la maggior parte dei favoriti viene ovviamente dal continente africano. Tre i keniani: Henry Cherono, Paul Kangogo e Samuel Chenweno.
Henry Cherono è sulla carta il più veloce di tutti, con un personale di 2:10:26, ottenuto l'anno scorso a Colonia, in Germania, dove aveva concluso al secondo posto. Quest'anno tuttavia questa sarà la sua prima maratona.
Paul Kangogo, trentenne, ha un personale di 2:11:50, fatto segnare nel 2003 a Venezia dove ha tagliato il traguardo come quarto. Nel suo curriculum anche un nono posto a Roma nel 2004 (2:17:20), e un sesto posto a Stoccolma quest'anno (2:20:50).
Infine, Samuel Chemweno ha un personale di 2:11:45, ottenuto nella stessa maratona di Roma dell'anno scorso, dove Chemweno è giunto terzo.
L'etiope Gebremadhn Gebremariam sarà probabilmente l'opposizione più forte che il trio keniano incontrerà, forte di un 2:12:01 ottenuto all'inizio dell'anno a Dubai.

L'Etiopia sembra invece la favorita nella gara femminile. Sisay Measo è arrivata quinta a Zurigo lo scorso aprile con 2:40:51, tuttavia ha un personale di 2:36:51, fatto segnare a Venezia l'anno scorso. Inoltre l'etiope è stata 22esima (73:35) ai Campionati del Mondo di Mezza Maratona tenutisi lo scorso mese ad Edmonton, in Canada.
La sua connazionale Areba Hiruet l'anno scorso aveva ottenuto un secondo posto (2:41:18) proprio qui ad Atene: potrebbe essere quindi leggermente avvantaggiata dato che conosce già il tracciato. Il suo personale è di 2:40:58.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *