GOMES RODRIQUEZ E MOLKENTHIN RECORD ALLA BOA VISTA ULTRAMARATHON 2005

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Vila de Sail Rei (Capo Verde) 7 dicembre 2005 – È stato necessario attendere lo sprint finale per assegnare la vittoria nella quinta edizione della Boa Vista Ultramarathon: dopo 150 chilometri di gara no-stop il capoverdiano Belmico Martinho Gomes Rodriguez, in vista dello striscione d’arrivo posto nella piazza centrale della città dell’isola africana, ha allungato sul connazionale Adilson Fortes Spencer Varela lasciando a lui la piazza d’onore per soli 22 secondi. Con il tempo finale di 21:55’10” il podista 28enne ha fatto segnare il nuovo record della gara detenuto fino allo scorso anno da Valerio Silva Domingos Brito (22:39’32”) quest’anno ritiratosi per problemi fisici.

La tattica di gara di Gomes Rodriguez è stata accorta e prudente sin dalle prime battute, quando ha lasciato sfogare il connazionale Fortes Spencer che oltre a puntare a migliorare il tempo personale dello scorso anno (30:08’08”) mirava chiaramente al successo nella prestigiosa gara casalinga.

A metà competizione, superata la prima parte di deserto sabbioso, rinvenivano i due podisti italiani iscritti alla Boa Vista Ultramarathon con la formula “in coppia”, Ivan Cudin di Udine e Pio Malfatti di Torino, che azzeravano il tentativo di fuga dei due capoverdiani e per alcuni chilometri conquistavano la testa della gara. Con il calare della notte, dopo 12 ore di gara Gomez Rodriguez e Fortes Spencer riprendevano la leadership della manifestazione podistica anche grazie ad una migliore capacità di orientamento al buio.

All’alba le posizioni erano ormai definite con la coppia di capoverdiani in testa a condurre seguiti a un paio di minuti da un paio di connazionali, Sergio Augusto Cardoso e Oceano Paixao Lima Livramento che chiuderanno al terzo e quarto posto, in posizioni invertite rispetto allo scorso anno.

Primi degli italiani la coppia Cudin-Malfatti del Desert Runners Team (tempo finale 25:40’15”) che anticipavano di pochi minuti Andrea Amicabile (in gara nonostante lo smarrimento in aeroporto del bagaglio personale) e Francesco Cedrola (seguito in gara da una troupe di “Icarus – Alla ricerca del limite” di Sky TV). Tra le donne la tedesca Anke Molkenthin bissa il successo dello scorso anno con il tempo finale di 9:20’00” inferiore di 25’ rispetto alla passata edizione.

Mentre scriviamo la competizione è ancora in corso e per completare il podio femminile si dovrà attendere il tardo pomeriggio di oggi.

Ufficio stampa a cura di COMeta PRess

Per la stampa: fotografie digitali sul sito www.friesianteam.com

Classifica parziale – Singola – Maschile

1. Belmico Martinho Gomes Rodriguez 21:55’10”

2. Adilson Fortes Spencer 21:55’32”

3. Sergio Augusto Cardoso 21:56’28”

4. Oceano Paixao Lima Livramento 22:38’30”

5. Andrea Amicabile 25:43’20”

5. Francesco Cedrola 25:43’20”

Classifica parziale – Singola – Femminile

1. Anke Molkenthin 26:20’00”

Classifica parziale – Coppia – Maschile

1. Ivan Cudin – Pio Malfatti 25:40’15”

fonte: COMeta PRess

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *