ANCHE ALESSANDRO LAMBRUSCHINI TORNA A 41ANNI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

In una recente intervista il nostro più forte siepista di tutti i tempi assieme a Panetta, il toscano Alessandro LAMBRUSCHINI (09/01/1965), ha detto: “A quarant'anni cerco qualcosa che mi rimetta in gioco e mi faccia divertire in nome dello sport”. L'occasione sarà probabilmente la 1° Mezzamaratona Città di Fucecchio (suo paese natale) che si disputerà il prossimo, in cui Lambruschini per altro fa parte del comitato organizzatore. Suo obiettivo in prospettiva sarà quello di provare nella maratona, convinto di ottenere ancora buoni tempi.

LAMBRUSCHINI ha abbandonato l'attività di livello internazionale nel 1998 con questo curriculum:
Olimpiadi: 1988 4° – 1992 4° – 1996 3°
Mondiali: 1987 9° – 1993 3° – 1995 10° – 1997 sf.
Europei: 1986 batt. – 1990 3° – 1994 1° – 1998 2°
Coppa del Mondo: 1989 4° – 1994 3° – 1998 4°
Coppa Europa: 1989 1° – 1991 1° – 1993 4° – 19941° – 1995 1° -1996 3° – 1997 3° – 1998 1°
Europei Juniores: 1983 4°
Inoltre ha vinto 10 titoli italiani (2 sui 1.500 – 6 sui 3.000sp – 2 sui 3.000 indoor) con 40 presenze in nazionale.

Su pista la sua ultima comparsa risale al 2003 a 38anni, quando per esigenze societarie (è ancora tesserato per le Fiamme Oro di Padova) corse i 1.500mt. in 3'51”72 e i 3.000mt. in 8'10”11.

Negli ultimi anni da più parti si sentivano chiacchiere sulle sue intenzioni di passaggio al mondo agonistico del triathlon. Invece attualmente è alla ricerca di altri stimoli in altre situazioni. Così nel 2005 ha partecipato da protagonista alla seconda edizione della “100 Miles Namib Desert”, una prova estrema di quattro giorni nel deserto della Namibia; mentre a marzo tornerà a disputare la 100 Km. del Sahara, che ha già vinto lo scorso anno. Nel 2006 ci dovrebbe essere anche una maratona di livello. E' inevitabile per chi ha sposato la figlia di Lucio GIGLIOZZI… Poi sembra voglia seriamente dedicarsi al triathlon. Comunque tutto questo con uno spirito di pura ricerca del piacere personale.

I suoi primati
800: 1'47”81
1500: 3'35”27
3.000: 7'44”7m
5.000: 13'30”96
10.000: 28'32”8m
2.000sp: 5'18”36
3.000sp: 8'08”78

La sua progressione sui 3.000 siepi
1983 (18): 9'000”0m
1984 (19): 8'55”43
1985 (20): 8'38”09
1986 (21): 8'18”39
1987 (22): 8'18”17
1988 (23): 8'12”17
1989 (24): 8'21”23
1990 (25): 8'15”82
1991 (26): 8'19”33
1992 (27): 8'13”38
1993 (28): 8'08”78
1994 (29): 8'17”92
1995 (30): 8'21”34
1996 (31): 8'11”28
1997 (32): 8'26”35
1998 (33): 8'15”50
1999 (34): infortunato
2000 (35): infortunato
2001 (36): 8'47”67

fonte: AtleticaNET

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *