SIHINE E MELKAMU PRONTI A VINCERE A SIVIGLIA?- PREVIEW

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Gli Etiopi Sileshi Sihine e Meselech Melkamu partiranno come atleti da battere al 24° cross Internazionale dell’Italica, che si disputerà a Santiponce, Siviglia, oggi, domenica 15 gennaio; mentre un altro meeting di Cross, quello di Edimburgo sarà disputato il giorno prima nella capitale scozzese.

Uomini: chi può fermare gli etiopi?
La forte squadra etiope sarà capitanata dall’attuale argento mondiale ed olimpico Sileshi. Insieme a lui ci sarà Abebe Dinkesa, 4° ai mondiali 2005 di cross lungo e 2° a Sivilgia lo scorso anno dietro al connazionale Maregu Zwedie. A completare il trio etiope in azione domenica ci sarà il promettente diciottenne Deriba Mergia, il quale giunse 3° lo scorso 27 novembre alla Great Ethiopian Run (10Km) ad Addis Abeba.

Sileshi ha al collo molte medaglie: bronzo (mondiali di Parigi 2003), argento (olimpiadi di Atene 2004), e argento ad Helsinki nel 2005, sui 10000, sempre dietro al connazionale Bekele, oro in queste tre occasioni.
Nel cross Sihine, che compirà 23 anni il 24 gennaio, raggiunse il 3° posto ai mondiali, (nel lungo), due anni fa. Più recentemente ha fatto il suo debutto nella mezza maratona ai mondiali di Edmonton (1° ottobre), dove giunse 4°. Quella di domenica sarà la sua seconda uscita nel 2006, dove ha già vinto una 10Km a Huilles, in Francia, il primo gennaio.

Per quanto riguarda Dinkesa, è in buona forma, come ha dimostrato lo scorso 18 dicembre vincendo il cross IAAF a Bruxelles. Autore di un impressionante 26’30”74 sui 10000 ad Hengelo (Olanda), lo scorso 29 maggio, Dinkesa ha anche un rispettabile palmares nei cross, con il 4° posto nel lungo agli scorsi mondiali.

Etiopi a parte il contingente africano comprende anche l’oro nella mezza maratona Fabiano Joseph, fresco dalla 3à posizione la scorsa domenica dietro all’eritreo Zersenay Tadesse e del mondiale 2001 dei 10000 Charles Kamathi, a Fuensalida, sempre in terra Spagnola. Il due volte vincitore qui all’Italica nel 2000 e nel 2001, il ventisettenne che ha battuto Haile Gebrselassie sui 10000 ai mondiali del 2001, con il suo ultimo strepitoso e velocissimo 200 corso in 24”7.

L’atleta del Qatar Jamal Bilal Salem (5° nel corto a Saint Galmier) e l’eritreo Kidane Tadesse possono aspirare ad entrare nei primi 10 nei 10,8Km di domenica, mentre le speranze europee sono riposte nello spagnolo due volte argento Juan Carlos de la Ossa e sulla coppia portoghese Fernando Silva e Paulo Guerra, vincitore nel 1995 e 1997.

Donne: Melkamu, la favorita
In campo femminile, sulla distanza di 6,6Km, le atlete etiopi sembrano avere la concreta possibilità di vincere, capitanate dal giovane talento Meselech Melkamu, che torna in Spagna dopo due vittorie lo scorso dicembre ad Alcobendas e Yecla. In entrambe le occasioni Melkamu, che giunse 4° e 6° nel corto e nel lungo ai mondiali dello scorso marzo, è stata vincitrice e la sua corsa elegante ha catturato il pubblico locale.
Melkamu non sarà la sola top-class etiope domenica, in quanto sarà accompagnata da due top dei mondiali del 2005, Derbe Alemu (9° nel corto) e Bezunesh Bekele (10° nel lungo) fresca di una 3° posizione alla corsa di San Silvestro a San Paolo del Brasile.
La più navigata Merima Denoba sarà in gara dopo due convincenti prestazioni a Huille (10Km vinti in 33’14” il primo gennaio), e la scorsa domenica a Fuensalida, dove ha dovuto arrendersi all’ungherese Aniko Kalovics.

La squadra locale sarà capitanata da Rosa Moratò, che ha vinto la scorsa domenica a Amorabieta sulle britanniche Hayley e Liz Yelling.
Intervistata sulle sue possibilità di battere le etiopi questa domenica, la detentrice del record del mondo sui 3000 siepi ha dichiarato che il circuito fangoso di Amorabieta l’ha favorita, mentre sarà più difficile sul piatto e veloce campo di gara di Siviglia.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *