DINKESA E BIZUNESH BEKELE FANNO CENTRO A SIVIGLIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Dinkesa e Bizunesh Bekele fanno centro a Siviglia
Siviglia, Spagna – Gli etiopi Abebe Dinkesa e Bezunesh Bekele hanno vinto il 24° cross internazionale de Italica, la quinta prova del circuito 2005/2006 della IAAF, tenutosi ieri a Santiponce.

Per vincere hanno dovuto sbaragliare i più forti connazionali Sileshi Sihine e Meselech Melkamu. Anche i loro compatrioti Kenenisa Bekele e Gelete Burika hanno ottenuto due belle vittorie l’altro ieri ad Edimburgo: questo fin settimana ha dimostrato che gli atleti etiopi restano al top.

La gara maschile: la seconda volta fortunata per Dinkesa
L’attuale campione del mondo di mezza maratona, Fabiano Joseph, ha messo in atto la sua solita tattica di attacco, facendo l’andatura dietro all’atleta del Qatar Jamal Bilal Salem: a causa del ritmo imposto solo cinque atleti sono riusciti a tenere il passo (Sihine, Dinkesa, Mergia, Kamathi e Joseph), mentre l’atleta di casa, Juan Carlo de la Ossa correva mestamente in settima posizione.

Dinkesa ha attaccato al secondo giro e solo l’argento mondiale dei 5000 e dei 10000 è riuscito a rimanere con lui: si è presto creato un distacco di 50 metri sugli inseguitori. Lo spettacolo offerto dai due è stato fantastico, si sono attaccati reciprocamente fino al traguardo quando Dinkesa ha prevalso in 31’03”, sette secondi meglio di Sihine, mentre Kamathi giungeva terzo ad un secondo da Sihine.

Nella lotta per il quarto posto Salem ha raggiunto Joseph sul fotofinish, tanto che sono stati accreditati dello stesso tempo, mentre de la Ossa ha terminato una buona gara finendo settimo a 33 secondi da Dinkesa.

Nato il 7 marzo 1984, Dinkesa ha avuto un’ottimo inizio di stagione invernale con tre vittorie: il 18 dicembre a Bruxelles, a Bolzano il 31 e la gara di ieri. Un più che felice Dinkesa ha dichiarato: “temevo gli ultimi metri di Sihine, così ho spinto il più possibile nell’ultimo km per assicurarmi la vittoria”; il prossimo 28 gennaio saranno nuovamente in gara a Boston, su una 2 miglia.

La gara femminile: chiaro dominio etiope
La corsa delle donne è stato un altro affare etiope: le atlete africane hanno lasciato fare l’andatura alla portoghese Monica Rosa, per i due km iniziali, ma di lì Bekele, Melkamu e Alemu sono “partite” e a metà la sola curiosità era quella di sapere quale sarebbe stato l’ordine di arrivo.

Bizunesh Bekele, che per la cronaca non è parente del connazionale Kenenisa Bekele, ha poi fatto l’andatura davanti alle connazionali, mentre la portoghese Analia Rosa e la spagnola Rosa Moratò erano insieme in quarta e quinta posizione.

Il ritmo della Bekele si è fatto sempre più duro e con grande sopresa per gli spettatori, dato il suo curriculum, la Melkamu non è più riuscita a raggiungerla, arrivando quattro secondi dietro al tempo di 21’32” della vincitrice, mentre la Alemu ha poi tagliato il traguardo a 8 secondi dalla vincitrice.

Analia Rosa ha vinto la battaglia europea con Rosa Moratò, quarta e quinta, separate da due secondi, ma ben lontane, 23 e 25 secondi dalla vincitrice.

“lo scorso anno arrivai decima ai mondiali di cross”, ha dichiarato la vincitrice. “ad essere sincera non fu un risultato incoraggiante per me ed ero sul punto di pensare di abbandonare la mia carriera con i cross. Po però ho deciso di non farlo, ed ora sono molto felice per questa decisione”.

La prossima apparizione della Bekele nel circuito europeo di cross sarà a Elgoibar, in Spagna, domenica prossima 22 gennaio, dove l’intero podio di ieri sarà ai nastri di partenza.

Per la cronaca, la Bekele è uno “scricciolo” di 148 cm per 38 kg!..era presente ad Helsinki nella squadra etiope come riserva nei 10000, ma la sua partecipazione non fu necessaria.

Risultati

Uomini (10.8km)
1. Abebe Dinkesa (Eth) 31:03
2. Sileshi Sihine (Eth) 31:10
3. Charles Kamathi (Ken) 31:11
4. Jamal Bilal Salem (Qat) 31 :12
5. Fabiano Joseph (Tan) 31:12
6. Deriba Murgia (Eth) 31:23
7. Juan Carlos de la Osa (Esp) 31:36
8. Aissa Dghoui (Mor) 31:53
9. Yonas Kifle (Eri) 31:57
10. Tesfayohannes Mesfn (Eri) 32:04

Donne (6.6km)
1. Bizunesh Bekele (Eth) 21:32
2. Meselech Melkamu (Eth) 21:36
3. Derbe Alemu (Eth) 21:40
4. Analia Rosa (Por) 21:55
5. Rosa Morató (Esp) 21:57
6. Diana Martín (Esp) 22:03
7. Claudia Pereira (Por) 22:05
8. Jacqueline Martín (Esp) 22:08
9. Bouchra Chaabi (Mor) 22:09
10. Ana Dias (Por) 22:13

fonte: IAAF foto IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *