REEBOK INDOOR GAMES A BOSTON – PREVIEW

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Sarà una grande riunione anche quest’anno l’ormai tradizionale incontro al coperto di Boston. Molti gli atleti previsti altrettanti gli esordi stagionali, per un meeting che da una decina di anni sforna prestazioni di rilievo sia nella velocità che nel mezzofondo. Proprio in quest’ultimo settore non dovrebbe mancare lo spettacolo con la sfida a tre tra le sorelle Dibaba e Meseret Defar. Le plurimedagliate etiopi non faranno sconti e si daranno battaglia per imporsi e tirar fuori una grande prestazione nei 3000. In campo maschile sarà l’australiano Craig Mottram l’uomo da battere nelle due miglia, un atleta in crescita esponenziale già autore di ottime cose quest’anno sull’erba dei cross. Il “canguro” australiano se la dovrà vedere con l’irlandese campione europeo dei 3000 Alistair Cragg e l’armata etiope capeggiata dagli esperti Gebremariam e Sihine.
Grande affluenza nei 60 metri al maschile. A graffiare il pistino di Boston sarà il pupillo di John Smith, Leonard Scott, che si troverà di fronte un bel gruppo di connazionali guastafeste, che rispondono al nome di Jason Smoots, Terrence Trammell e Dwight Phillips. Soprattutto quest’ultimo, campione del mondo di salto in lungo, merita particolare attenzione, alla luce di quanto fatto vedere lo scorso anno. Altri sfidanti non da meno saranno le saette di Trinidad Marc Burns e Darrell Brown.
Ma non sfigura neanche la sfida al femminile. L’evento sarà infatti anche l’occasione per gustarsi la prima stagionale di Lauryn Williams, la campionessa mondiale nei 100 metri, lei che si definisce una 60-metrista pura. La Williams promette anche nel 2006 di essere protagonista nella velocità, di sicuro le sue connazionale dovranno impegnarsi non poco per sovrastare la piccola americana. Ed alcune tra queste potranno provare a far qualcosa già a Boston, con Daigle, Muna Lee, e Barber a tentare il colpaccio.
Sfida interessante nei 600 sarà quella tra il campione del mondo dei 400 hs Bershawn Jackson ed il secondo bianco più veloce del mondo sul giro di pista, Andrew Rock. A questi faranno una sana compagnia Joey Woody, argento mondiale nel 2003 sui 400 hs, e Allyne Francique il 400ista bahamense. Nei 400 donne, sarà Sanya Richards ad incaricarsi di tenere alta l’attenzione. L’americana potrà sperimentare l’ardore agonistico delle connazionali presenti capeggiate da Monique Henderson.
Nell’alto Chaunte Howard torna in pedana dopo la lunga preparazione invernale, mentre nel peso sarà grande competizione con il campione del mondo Adam Nelson contro tutti, ossia Christian Cantwell, Reese Hoffa, John Godina. Scusate se è poco…

fonte: USATF – Foto:EFE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *