ISINBAYEVA ED ARRON TRIONFANO. E DOMANI COPPA EUROPA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

A Liévin, in Francia, si è disputato ieri, 3 marzo, il Meeting Gaz de France. Come da previsioni la russa Yelena Isinbayeva e la francese Christine Arron hanno dimostrato la loro superiorità nelle rispettive discipline. C'è stato anche spazio per il record europeo sui 300m fatto segnare dallo svedese Johan Wissman. Domani Liévin ospiterà la Coppa Europa Indoor, il secondo evento internazionale in un fine-settimana.

Il meeting francese non ha presentato sorprese rilevanti. Nell'asta femminile la Isinbayeva non ha avuto problemi a vincere la gara. Le due rivali polacche, Monika Pyrek e Anna Rogowska si sono fermate entrambe a 4.62m. La russa ha saltato anche i 4.72m, per poi tentare i 4.92m, misura che sarebbe valsa un nuovo record mondiale. Purtroppo tutti e tre i salti non hanno avuto successo. La russa però si è poi dichiarata soddisfatta della sua prestazione, sostenendo che non sia possibile stabilire un nuovo record mondiale ad ogni gara. La rincorsa che prendeva le è sembrata nuova, tuttavia non riusciva a sfruttare bene le aste particolarmente lunghe che stava usando, poichè le risultava difficoltoso piegarle. Inoltre ha dichiarato che ormai tutti i suoi interessi sono volti ai Mondiali Indoor che si svolgeranno nel suo paese questo mese.

Christine Arron ha dato spettacolo in tutte le distanze corte femminili. Ha preso parte ai 50m, 60m e 200m, vincendo tutte e tre le gare. Nei 60m aveva intenzione di attaccare il suo stesso record nazionale di 7.06, ma in finale non è stata reattiva sui blocchi ed ha concluso con 7.09. A fine giornata ha gareggiato nei 200m, per vedere che tipo di sensazioni potesse avere su quella distanza, per lei piuttosto insolita. Dopo una prima metà gara molto veloce, è calata parecchio sul finale, finendo prima in 22.80.

I 300m maschili hanno visto nascere un nuovo record europeo. Lo svedese Johan Wissman, correndo in sesta corsia, ha condotto una gara fantastica, concludendo in 32.61, davanti al francese Leslie Djhone (32.81). E' partito fortissimo fin dai blocchi di partenza, e non ha più dato segni di calo.

Il salto in alto ha visto vincere il russo Andrey Silnov, che ha saltato 2.33m. Dietro di lui il sudafricano Ramsay Carelse e terzo il Campione Mondiale ed Olimpico, lo svedese Stefan Holm, di ritorno da una mallatia dalla quale ancora non si è completamente recuperato.

Domani, sempre a Liévin, si terrà la Coppa Europa Indoor. La Federazione di Atletica Francese (FFA) ha deciso di sperimentare un nuovo modo di proporre le gare, elaborando il Week-end Athlé. Nello stesso finesettimana, a distanza di due giorni uno dall'altro, la città di Liévin ospita due eventi di livello di internazionale di atletica leggera. Ieri si è disputato il Meeting Gaz de France. Domani, domenica 5 marzo, si terrà invece la Coppa Europa Indoor. La finalità di questo modo di organizzare la gara è di attrarre maggior pubblico.

La Coppa Europa prevede la partecipazione di otto nazioni (Germania, Finlandia, Francia, Italia, Polonia, Russia, Spagna e Ucraina) e quest'anno la squadra francese maschile e la russa femminile dovranno difendere il titolo. Ogni nazione presenta un atleta per ogni evento e le gare su pista saranno 60m, 400m, 800m, 1500m, 3000m, 60m ostacoli ed una staffetta 200-400-600-800m. In più, per gli uomini, ci saranno due gare di salto, alto e lungo, ed il lancio del peso, mentre le donne gareggeranno su asta e triplo.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *