COPPA EUROPA: FRANCESI E RUSSE I VINCITORI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La terza edizione della Coppa Europa Indoor si è conclusa a Liévin con la vittoria della squadra maschile della Francia e della squadra femminile della Russia. In evidenza la polacca Anna Rogowska che ha saltato con l'asta la quarta misura di sempre, 4.80m. Bene anche la campionessa francese Christine Arron, vincitrice sui 60m.

I tecnici della nazionale polacca si sono trovati di fronte ad una scelta difficile quando hanno dovuto scegliere tra Monika Pyrek ed Anna Rogowska, numeri 2 e 3 del mondo dietro alla russa Isinbayeva. L'ha spuntata la Rogowska, che veniva dal secondo posto di Brimingham dietro all'Isinbayeva (4.79m entrambe). La russa Campionessa Mondiale ed Olimpica non era presente alla gara, e la Rogowska ha potuto vincere, non senza però impegnarsi: tra i suoi salti infatti, c'è stato anche il quarto miglior salto di sempre per una donna, 4.80 m, che vale anche come record nazionale.

La francese Christine Arron ha vinto l'11esima gara di questa stagione invernale, dimostrando di essere tra le favorite dei Mondiali che si terranno il prossimo fine-settimana a Mosca. Nonostante una buona partenza (tempo di reazione: 0.159), nelle prime battute si trovava indietro rispetto alla russa Olga Khalandyreva. Nonostante le fasi successive della gara non siano state entusiasmanti, la Arron ha vinto lo stesso con 7.16, contro il 7.29 della russa.

Il compagno di allenamenti della Arron, Ronald Pognon, aveva dichiarato che dalle gare di ieri sarebbe dipesa la sua partecipazione ai Mondiali. Dopo una falsa partenza, il francese (6.65) è riuscito a spuntarla sull'ucraino Anatoliy Dovhal (6.70). Nonostante il tempo non lo avesse soddisfatto pienamente, Pognon, detentore del record europeo (6.45), ha deciso di correre a Mosca.

Una sorpresa è arrivata dai 60m ostacoli. Il francese Ladji Doucouré, Campione del Mondo dei 110 ostacoli e nella staffetta 4x100m, ha preso parte alla gara senza molte certezze sulle sue potenzialità: era la prima gara della stagione e più che altro stava testando le sensazioni che avrebbe affrontato. Nonostante ciò è riuscito a vincere con 7.62, davanti al tedesco Mike Fenner (7.69).

Notevole la predominanza della squadra russa femminile nel mezzofondo. Tatyana Veshkurova, Olga Komyagina e Yekaterina Volkova hanno vinto senza troppe difficoltà 400m (51.67), 1500m (4.10:23) e 3000m (8.59:70). L'unica distanza sfuggita alla squadra russa sono stati gli 800m, vinti dalla rumena Maria Cioncan con 2:02.21.
Infine, sia la staffetta maschile che quella femminile sono andate alla Russia, per completare un quadro che li vede veramente competitivi per i Mondiali ospitati proprio da questo paese.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *