18 GIOCHI DEL COMMONWEALTH: MOTTRAM SFIORA L’IMPRESA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Nel giorno di Asafa Powel, il pupillo di casa Craig Mottram, sfiora l’impresa in un 5000 metri che non t’aspetti ai giochi del Commonwealth di Melbourne. Chiuso nella morsa nera di tre keniani, l’australiano ha tentato di buttarla sul ritmo ma non ha fatto i conti con la stella nascente Augustine Choge che nell’ultimo chilometro aveva in canna un 2’27” che ha fucilato le velleità di tutti. Notevole il crono finale: 12’56”41 per il diciannovenne colored, a meno di tre secondi dal proprio record personale (siglato lo scorso luglio al Golden Gala nella fatidica gara con 6 atleti sotto i 13 minuti!); Mottram con12’58”19 siglato a marzo si propone come la “speranza bianca” delle corse di resistenza del 2006.
Dicevamo in apertura del primatista mondiale Asafa Powel, trionfatore dei 100 metri, ma senza scendere sotto il muro dei dieci secondi promesso alla vigilia: per lui un 10”03 comunque di enorme spessore visto il periodo dell’anno. Alle sue spalle non il pronosticato Emedolu (quarto in 10”22) ma il ventunenne nigeriano Soji Fasuba in 10”11.
Più alta di tutti la bandiera jamaicana anche nella versione femminile dei 100, con Sheri-Ann Brooks che si impone fermando i cronometri sul nuovo personale di 11.19 e lasciandosi a debita distanza la sudafricana Geraldine Pillay (11”31).
Sul filo di lana la gara del martello femminile, anche se ampiamente sotto i settanta: l’ha spuntata l’atleta di casa Brooke Kruegea con un lancio di 67,90 mentre la canadese Jennifer Joyce si è fermata a 67,29.
Infine una bordata di 19,76 ha decretato il successo nel peso maschile di James Robbert, mentre nella marcia podi monopolizzati dagli australiani e vittorie per Jane Faville e Nathan Deakes.

fonte: Sito ufficiale Melbourne 2006

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *