COSA STA’ ACCADENDO ALL’INTERNO DELLA FIDAL VENETO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Vediamo di parlare nuovamente di ciò che stà accadendo, è accaduto o…., nel Comitato Regionale Veneto. Ultimamente dovrebbe essere stato votato il bilancio ed essere stato approvato(?) con alcuni voti a favore, altri contrari e altri ancora astenuti (scusate questa assenza di dati in forma di numero, ma il verbale di tale riunione non è ancora stato reso pubblico, sempre che rendano pubblico) .

Proviamo però a supporre che non ci sia stata la completa unanimità e che, compresi gli astenuti, se li sommassimo ai contrari la maggioranza non ci sarebbe stata.

In ciò si potrebbe leggere la criticità del momento per l’attuale presidente del comitato Paolo Valente.

Altra nota stonata, a quanto si vocifera, è che la somma percepita dalla figlia di Paolo Valente, fatta assumere con contratto per 12 ore (senza nessun tipo di bando/concorso) e che per tale lavoro doveva essere retribuita, sembra che la ragazza lavori ben più delle 12 ore previste.
Le ore eccedenti come vengono retribuite? E’ corretto tramutare un contratto partime ad altro?. Tutto ciò richiede un chiarimento da parte di colui che presiede il Comitato Regionale, ma se adotterà la tecnica dello struzzo, non si vedrà nessuna replica e nessuna risposta di chiarimento ne tantomeno di smentita .

Cosi come ogni invito a dare pubblica/privata risposta ad altre sollecitazioni non ha portato a niente.

Ulteriore nota , con decisiva “mazzata”, è che la quota che ogni organizzatore di manifestazioni deve versare al Comitato in relazione alla gara organizzata: € 0,50 per le gare nazionali, € 1,00 per quelle internazionali e altri euro per atleti esteri presenti alle gare, pare non sia stata ottemperata da alcuni.

Sembrerebbe che l’organizzazione della Maratona di Treviso non abbia pagato il dovuto per il 2004, avrebbe coperto l’obbligazione per il 2005 mentre per il 2006 vorrebbe versare la quota per i soli arrivati e non per i 4200 iscritti.

Tuttavia la quota, da versare al Comitato, viene richiesta dagli organizzatori al momento dell’iscrizione, quindi la regola è non per gli arrivati, ma in base agli iscritti.

Stessa situazione sembra la stia vivendo la Maratona di Venezia che ad oggi (18 aprile 2006) non è ancora affiliata alla Federazione. Non vorrei che da qualche parte, leggi Comitato Provinciale, si tenesse fermo tutto con date retroattive in attesa di quella conciliazione che in seno al Comitato Regionale si cerca di portare a buon termine.

Ad oggi quindi la Maratona di Venezia non avrebbe la copertura della FIDAL e che il tutto potrebbe essere aggirato delegando l’organizzazione dell’evento ad un Ente di Promozione Sportiva, ma sono altresì certo che la Federazione, presidente in testa, non può perdere ulteriore credibilità e che quindi verrà trovato un’ accomodamento.

Ma le altre società che hanno versato tutto come da regolamento sono a conoscenza di ciò che stà accadendo? E gli atleti della Venicemarathon se non sono tesserati FIDAL, mi auguro che abbiano un tesseramento ad un EPS, vuoi anche per la copertura assicurativa sia perché altrimenti per quale società corrono?

A successiva integrazione della notizia diamo evidenza dell'ordine del giorno del consiglio regionale indetto per il 3 di Maggio in cui si evidenziano nei punti 3 e 4 le questioni sollevate nell'intervento di Giovanni Schiavo.

Oggetto: Convocazione Consiglio Regionale.

Il Consiglio Regionale è convocato per mercoledì 03 maggio p.v. alle ore 19.00 presso la sala riunioni del Comitato Regionale, in via Nereo Rocco – c/o Stadio Euganeo, per discutere il seguente Ordine del Giorno:

1.Approvazione verbali della seduta precedente;
2.Comunicazioni del Presidente;
3.Ratifica delibera Consiglio di Presidenza avente per oggetto: “Integrazione al contratto a progetto di Federica Valente;
4.Ratifica accordo tra il C.R.V. e l’Associazione Sportiva Dilettantistica Venicemarathon;

5.Piano dell’attività 2006-2008:
Analisi e definizione degli obiettivi e dei contenuti;
Ridefinizione delle deleghe ai Consiglieri Regionali;
Ridefinizione delle Commissioni e dei gruppi di lavoro;
6.2^ variazione al Bilancio di Previsione 2006;
7.Varie ed eventuali.

Data l’importanza degli argomenti in discussione, si raccomanda vivamente la presenza e puntualità.
Cordiali saluti.

Il Presidente
Paolo Valente

fonte: Giovanni Schiavo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *