4° MEMORIAL GRAZIANO DELLA VALLE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Al campo C.O.N.I. di Pavia, domenica scorsa 7 maggio, è andato in scena il 4° memorial Graziano Della Valle, una manifestazione con alti contenuti tecnici dove sono state ottenute ben 12 prestazioni sopra i 1000 punti.

La giornata ha sorriso soprattutto ai colori italiani, proprio quest’anno che la manifestazione rientrava per la prima volta nel circuito europeo promozionale EAP. A dispetto delle attese per gli atleti stranieri infatti, la vera stella del meeting si è dimostrata essere Mario Scapini, diciassettenne milanese in forza alla gloriosa Pro Patria e allenato da Giorgio Rondelli. Il giovane ottocentista che vanta notevoli mezzi fisici e appare più maturo per la sua età, ha stabilito il nuovo record italiano Allievi con 1’50”30, dimostrando oltretutto grande personalità in gara contro avversari sulla carta più forti ed esperti di lui, andando a chiudere al terzo posto assoluto dopo un passaggio veloce del vincitore Wagne in 53”59, seguito poi dal compagno di squadra Leone (classe ’86) con 1’50”80.

A livello assoluto hanno fatto l’esordio stagionale col botto anche Elena Sordelli (Camelot) centrando con 11”59 vittoria e minimo per gli Europei di Goteborg, seguita dal giovane velocista classe ’84 delle Fiamme Gialle Stefano Anceschi, 21”02 nei 200m per lui.
Non sono stati da meno anche Francesco Pignata che ha scagliato il giavellotto a 79,70m e Andrea Giaconi che ha corso i 110hs in 13”81, aggiudicandosi le loro gare e soprattutto conseguendo anch’essi il minimo per i prossimi europei in programma dal 6 al 13 agosto.

A livello femminile da segnalare il podio dei 400m dove la giovane irlandese Joanne Cuddihy ha battuto sul filo di lana la bella Emma Duck in 52”76 contro 52”85 in una gara con tre atlete sopra i 1000 punti, dove sul gradino più basso del podio si è insediata la rediviva Afolabi con 53”45. Nei 1500m femminili la molisana Adelina De Soccio ha fatto gara di testa ed ha vinto con 4’25”66 ma un occhio di riguardo va alla nostra redattrice Giulia Scatena, capace al rientro dopo un lungo infortunio di correre i 1500 in 4’31”70, piazzandosi quinta.

La gara di chiusura, ovvero i 3000 maschili, ha riservato le ultime emozioni, suscitate dal bravissimo Stefano La Rosa, giunto terzo alle spalle del keniano Tarbei e del marocchino Chatbi. La Rosa (classe ’85) con 8’07”95 ha abbassato di circa 9” il suo personale e ha messo in fila diversi specialisti italiani dei gruppi sportivi militari.
L’organizzazione di Cento Torri e Corripavia è stata all’altezza dell’evento ed in una giornata dove le emozioni non sono mancate, l’unica componente che invece ha fatto sentire la propria assenza è stata il pubblico, molto più numeroso nelle precedenti edizioni. Le tribune dell’impianto di via Treves, che necessita per altro di urgenti interventi di manutenzione, erano infatti popolate quasi esclusivamente da atleti e addetti ai lavori.

fonte: Redazione Atletica Net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *