IL RECORD TORNERÀ MIO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Il record tornerà mio, con queste parole Asafa Powell promette battaglia per il primato mondiale dei 100 metri, record che gli è stato strappato dallo statunitense Justin Gatlin per un solo centesimo.

L’atleta giamaicano si lascia andare ad un incredibile pronostico cronometrico affermando di poter correre in 9”60, prestazione che potrebbe già realizzarsi nel prossimo meeting che si terrà a Gateshead, in Inghilterra in data 11 Giugno.
Il duo Powell Gatlin sta animando questo scorcio d’inizio stagione agonistica come non mai, ad inizio Maggio i due si erano sfidati a distanza, correndo entrambi in 9”95, uno al meeting di Osaka e l’altro comodamente a casa sua nello stadio di Kingston.
Dopo il primato mondiale stabilito da Gatlin in 9”76, ad un solo centesimo dal precedente stabilito da Powell nel 2005 ad Atene che aveva corso i cento metri in 9”77, sembra che tocchi proprio a Powell rispondere, ma l’atleta statunitense non ci sta ad aspettare e avverte che ci saranno da parte sua nuove prestazioni da brivido, dalle sue parole
“Stiate certi che vedrete molte altre imprese simili a questa, nel prossimo futuro”.
Non resta che aspettare e vedere cosa succederà nel meeting che si terrà in terra inglese l’11 Giugno a Gateshead, gara che lascia prevedere, dalle dichiarazioni infuocate dei due atleti, un nuovo record del mondo.

fonte: Iaaf, ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *