IL NUOVO LIBRO DI PIETRO MENNEA: IL DOPING E L’UNIONE EUROPEA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

A Mestre, lo scorso 12 maggio, si è svolto l'attesissimo incontro con il grande campione Pietro Mennea, primatista mondiale sui 200 e oro olimpico a Mosca. La sala del Laurentianum di Mestre era gremitissima. Il tema del dibattito era centrato sul suo libro “Il Doping ed Unione Europea”. Argomento spinoso come non mai, con una giustizia sportiva spesso impotente di fronte alla latitanza delle istituzioni nazionali ed europee. Mennea ha acutamente sottolineato come vengano utilizzati “due pesi e due misure” tra calcio ed atletica leggera.

Emblematico il caso di un noto calciatore del Milan sospeso per doping solo durante le “ferie” ed un altrettanto noto campione italiano sospeso per due anni per lo stesso “abuso di sostanze illecite”. Mai come oggi emerge l'intreccio perverso tra soldi e calcio.
Mennea non ha risparmiato frecciate anche al Coni e di come oggi risulti lottizzato dalla politica.

Il libro affronta con esempi eclatanti il tema del doping. Si citano casi emblematici con dovizia di particolari (Il caso del velocista greco alle ultime Olimpiadi di Atene ma anche la vicenda della Di Centa a Lillehammer in Finlandia ricoverata d'urgenza per emorragia interna ma stranamente trasportata a Ferrara e non curata localmente…oggi vice presidente del Coni). Si parla di drammatiche morti di atleti in età non certo avanzata. Il libro traccia un'ampia panoramica sulla legislazione europea sul tema e come messaggio finale invita i legislatori a rendere certe le sanzioni. Un libro “duro” che rispecchia il carattere del grande campione Mennea da sempre atleta “scomodo” senza peli sulla lingua (o sulla carta), eternamente confinato dalla Fidal e Coni.

Hanno partecipato come relatori:
Michele Casarin – Direttore del Sistema Bibliotecario Veneziano;
Sandro Simionato – Ass.allo Sport del Comune di Venezia;
Rita Zanutel – Assessore allo sport della Provincia di Venezia;
Ugo di Mauro – Magistrato della Corte d'Appello di Venezia;
Vito Vittorio – Presidente Fidal Venezia; Fabrizio Coniglio – Panathlon Mestre ed giornalista Valter Esposito in veste di moderatore.

Ospiti Manuela Levorato ed il pugile campione olimpico di Roma De Piccoli.

fonte: Fabrizio Coniglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *