RECORD MONDIALI: W. GAULT 10”79 E 21”91 A 45 ANNI, EDITH MASAI 14”33’84 A 39 ANNI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

In questo inizio di stagione sono state registrate numerose migliori prestazioni mondiali master di categoria. Iniziamo dall'eccezionale 14'33”84 di Edith MASAI nei 5.000 metri stabilito lo scorso 2 giugno ad Oslo durante la prima tappa della Golden League. La trentanovenne keniana (nata il 4 aprile 1967) ha fatto segnare la nuova miglior prestazione mondiale W35, classificandosi al terzo posto nella gara vinta dall'etiope Tirunes Dibaba in 14'30”40.

Passiamo alle imprese degli atleti americani che hanno iniziato il 2006 facendo faville.

Il 28 maggio scorso a San Diego, in California, la straordinaria Nadine O'CONNOR (classe 1942!-W60) ha saltato con l'asta la misura di 3,11, che rappresenta anche il suo primato assoluto, continuando così la sua incredibile progressione. Ricordiamo che a 58 anni, quando si è avvicinata a questa specialità, il suo personale era di 2,46, mentre lo scorso anno (a 63 anni) aveva superato l'asticella posta a 3,10.

Nella velocità segnaliamo i primati mondiali M45 di Willie GAULT (05/09/1960) che ha corso, a 45 anni, i 100 in 10”79 e i 200 in 21”91. GAULT appartiene a quella prodigiosa covata di fenomeni della velocità statunitense dell’inizio degli anni ’80 e ha fatto parte della staffetta (Emmit King, Willie Gault, Calvin Smith, Carl Lewis) che alla prima edizione dei Campionati Mondiali di Atletica, ad Helsinki nel 1983 vinse il titolo stabilendo il record mondiale con 37”83. Nella stessa occasione l’americano si piazzò al 3° posto nella gara dei 110 ostacoli. I suoi primati assoluti sono di 10”10 sui 100mt. e di 13”26 negli ostacoli, entrambi stabiliti nel 1982. Negli U.S.A. GAULT però gode di grande fama per essere stato un campione di football americano, sport in cui nel 1986 ha vinto il Super Bowl con la squadra dei Chicago Bears.

Nel salto in alto Bruce McBARNETTE, 48 anni, ha invece valicato l'asticella a 2,00 metri, nuova miglior prestazione mondiale outdoor M45 eguagliata. L'eccentrico atleta, che al Get Together Party dei Mondiali di San Sebastian si presentò con la medaglia d'oro al collo, nella vita è avvocato, imprenditore, attore e addirittura filantropo per i vari progetti umanitari che sostiene con le sue iniziative. Per conoscerlo meglio potete curiosare tra le pagine del suo sito internet www.mcbarnette.com dove potrete scaricare anche un “provino della sua voce”…

Il record indoor del salto in alto M45 appartiene invece a Dennis LEWIS: lo scorso febbraio, a 46 anni, ha saltato la misura di 2,04. Lewis e McBarnette si affronteranno ai Campionati Americani Master, nel mese di agosto. Sarà una bella sfida! Per la statistica, l'atleta più anziano a superare i 2 metri è stato il tedesco Thomas ZACHARIAS (02/01/1947) nel 1997 in una gara indoor, all'età di 50 anni. A proposito di ZACHARIAS, dopo essere sparito per diversi anni dopo quel suo esploit, è riapparso lo scorso anno saltando 1,80 e nell’inverno, in una gara indoor in Spagna, è salito (ora 59enne!!) a 1,84, meglio della m.p.m. M55 all’aperto detenuta dal ceco HANUS con 1,83, ottenuta nel 1998 a Cesenatico in occasione dei Campionati Europei.

Nella sezione Statistiche potete trovare le migliori prestazioni mondiali e europee outdoor master, curate da Luigi Filippo FASOLATO e Werter CORBELLI.
Per accedere alla sezione clicca sulla voce “statistiche” riportata nella colonna a sinistra di questa pagina (sotto la voce Atleticanet Master), oppure [clicca qui]

Nella foto Willie Gault negli anni '80, quando giocava a football – www.thevib.com

fonte: Atleticanet/www.masterstrack.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *