POWELL CORRE DI NUOVO 9.77 ED EGUAGLIA IL RECORD!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Gateshead ha accolto Asafa Powell con delle condizioni ottimali e il jamaicano non si è fatto attendere. 9.77, record mondiale, lo stesso identico tempo che era apparso sul tabellone l'anno scorso ad Atene, e che Gatlin ha eguagliato il mese scorso a Doha. Decisamente un risultato inaspettato per tutti coloro che hanno seguito il Norwich Union Grand Prix.

Non è molto solito che un record venga ottenuto in Gran Bretagna ed ancora più insolito è che venga ottenuto proprio a Gateshead. Inizialmente ci si aspettava che l'attesissimo scontro diretto con Justin Gatlin avvenisse proprio in questa occasione, ma poche settimane fa l'americano ha ritirato la sua iscrizione giustificandosi che uno scontro diretto non rientrava negli accordi.
Da parte sua, oggi Asafa Powell ha corso una gara superba che l'ha fatto tagliare il traguardo 3 decimi di secondo davanti al connazionale Micheal Frater. Con la sua corsa allo stesso tempo imponente ma “facile”, è uscito primo dai blocchi e sempre davanti a tutti ha condotto la gara che gli ha riconfermato il record del mondo, che tuttavia ha ancora due padroni.
Terzo è arrivato l'inglese Dwain Chambers, a solo un centesimo dall'argento, con l'ottimo tempo di 10.07. Il suo è stato un ritorno molto bene accolto dal pubblico, dopo i tre anni di squalifica che lo avevano colpito per ragioni di doping.

La miglior gara della giornata è venuta dal lancio del peso, vinta da Christian Cantwell con la buonissima misura di 22.45m, giunta all'ultimo lancio. Solo allora Cantwell ha messo un sigillo sulla sfida in corso con l'americano Reese Hoffa. Questo aveva guidato la gara con 21.76, ma proprio alla fine Cantwell è riuscito a sfoderare un lancio che nessuno al mondo è riuscito ad eguagliare negli ultimi due anni almeno.

Gli 800m femminili hanno visto un'ottima gara della keniana Janeth Jepkosgei, che ha ottenuto il record keniano e il miglior tempo quest'anno, con 1:57.22. A ruota della keniana è seguita l'inglese Rebecca Lyne, che per la prima volta è scesa sotto i 2 minuti, facendo segnare 1:58.20, e, grazie ai suoi 23 anni, facendo sperare in risultati ancora migliori.

La Campionessa olimpica Tatyana Lebedeva ha vinto facilmente la gara di salto in lungo con 6.95m, circa 30cm meglio dell'inglese Kelly Southerton, seconda con 6.67m.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *