I NUOVI RECORD MASTER AI CAMPIONATI ITALIANI 2006

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Come di consueto i Campionati Italiani su Pista sono l’occasione per una ricca infornata di nuove migliori prestazioni italiane (e non solo) nelle varie categorie master. L’edizione di Misano non è stata da meno, tuttavia con una prevalenza di prestazioni record nel settore maschile. Nella sezione “Statistiche” è disponibile la lista aggiornata dei record master. (Nella foto Ingeborg Zorzi)

Luciano ACQUARONE (MM75) e Sergio AGNOLI (MM80) sono stati senza dubbio i protagonisti della rassegna, con gli straordinari record internazionali sui 10.000mt. e nelle giornate successive con le m.p.i. su 1.500mt. e 5.000mt. (in quest’ultimo caso solo per il ligure). Una volta di più questi due straordinari atleti ci hanno meravigliato per la loro capacità di sostenere in tre giornate consecutive simili prove.

Un gradito ritorno a suon di record, dopo due anni d’assenza, è stato quello del livornese Massimo TERRENI che ha strapazzato la vecchia m.p.i. di Renato PINI del martello MM50 (kg.6), portandola da 52,91 a 55,61. Il giorno seguente s’è ripetuto nel martellone (kg.11,45) superando di 32cm. e primo in Italia la barriera dei 17 metri. In quest’ultima specialità il recorman spodestato, il veneto Antonio MAINO, s’è rifatto ottenendo la m.p.i. “pre” nella categoria superiore degli MM55 con la misura di 15,41.

La relativamente giovane specialità del martellone (va ricordato che negli anni ’50 in Italia veniva annoverato il record italiano detenuto per primo da Carmelo RADO) sta vivacizzando molto l’ambiente dei lanciatori master con un numero crescente di partecipanti. In effetti, rappresenta il gesto più denso di forza allo stato puro, non privo di una suggestione spettacolare. Sta di fatto che le donne master hanno anch’esse accolto molto favorevolmente l’introduzione della specialità, di cui si assegna il titolo italiano dal 2003. A Misano le lanciatrici hanno aggiornato la m.p.i. del martellone in ben quattro categorie: MF35: Santa SAPIENZA 14,49 – MF40: Antonella BEVILACQUA 12,92 – MF55: Rossella BARDI 11,08 – F60: Brunella DEL GIUDICE 14,01.

Nel settore femminile la protagonista in quanto a record è stata l’atleta meranese Ingeborg ZORZI (25/03/1948) con tre nuove m.p.i. per la categoria MF55: nel lancio del giavellotto a 24,45; nel salto in alto con 1,34; con il pentathlon a 3.482 punti. I suoi parziali nelle prove multiple sono stati: 200mt. 33”77 – Alto 1,34 – Peso 7,57 – Lungo 3,80w – 800mt. 3’10”75. Rispetto a queste prestazioni va sottolineato che il suo punteggio nel pentathlon master è il più alto di quello di tutte le altre categorie femminili; mentre nell’alto s’é migliorata di ben 7 cm.

In tema di prove multiple eccellente è stata la nuova m.p.i. MM65 di Francesco BRUNI con 4.765 punti, con cui ha cancellato la precedente somma di prestazioni di Vittorio BIAGIOTTI del 1993. I parziali di BRUNI sono stati: 100mt. 13”97 – Lungo 4,41 – Peso 8,39 – Alto 1,27 – Giavellotto 25,44 – 1.500mt. 5’40”93. Sul capitolo prove multiple è bene osservare che le tabelle applicate non hanno ancora coinciso con quelle della Federazione Mondiale (WMA): a Misano sono state utilizzate le tabelle transitorie già datate di qualche anno. Pare che per il 2008 i master italiani potranno vedere applicate le tabelle corrette. Visto l’andazzo il rischio è che vengano prese a riferimento quelle “WMA-2002”, quando già sono state superate da quelle “WMA-2004”; e magari nel frattempo potrebbe essere adottata una nuova versione migliorata.

Per il resto si registra il record MM60 nel salto in alto ad opera del quasi 64enne Lamberto BORANGA (31/10/1942), che valicando 1,57 ha superato di 2cm. il precedente limite di Galdino ROSSI. Quest’ultimo però s’è rifatto alla grande con un prodigioso salto nell’asta a 3,20 e quindi con la nuova m.p.i. degli MM65, una prestazione di grande valore mondiale. Sempre nel salto con l’asta forse non da meno è stato il 49enne Hubert INDRA (24/03/1957), che ha eguagliato con 4,30 la m.p.i. MM45 già ottenuta nel 2004. Il bionico INDRA ha poi mancato di un nonnulla la misura di 4,40.

Giuliana AMICI(MF50 – 24/02/1952), la sacerdotessa italiana del lancio del giavellotto, ha dimenticato antichi acciacchi ed è scesa di nuovo in pedana dimostrando che la classe non è acqua. Tre anni a Forlì, nel tradizionale meeting di lanci in ottobre, per scherzo fece un solo lancio in gara a 30,37. A Misano ha preso sul serio la cosa e la misura è diventata di 35,76. La romagnola comincia a sentire, come altri lanciatori nostrani, l’odore dei Campionati Mondiali del 2007, dove lei sarà in gara nella categoria W55, con forti velleità.

Per completare questa rassegna sui record master a Misano vanno ricordati: Aldo DEL RIO sui 400 mt. che per la terza volta nella stagione ha migliorato il limite della categoria MM60 scendendo a 59”38; Giovanni PERTILE che nel giavellotto MM90 ha lanciato a 18,93 e quindi nuova m.p.i. “pre”; Carletto BOMBA m.p.i. “pre” MM85 dei 5km. di marcia con il tempo di 41’48”98; infine Maria Grazia RAFTI alla m.p.i. “pre” del triplo cat. MF55 con 8,04.

Nella sezione Statistiche potete trovare le migliori prestazioni italiane outdoor master aggiornate all'11 giugno 2006. Per accedere alla sezione clicca sulla voce “statistiche” riportata nella colonna a sinistra di questa pagina (sotto la voce Atleticanet Master), oppure [clicca qui]

Nuove M.P.I. Maschili
400mt.
M60: Aldo DEL RIO 59”38 m.p.i. “pre”
1.500mt.
M75: Luciano ACQUARONE 5’50”06 m.p.i.
5.000mt.
M75: Luciano ACQUARONE 20’34”46 m.p.i.
M80: Sergio AGNOLI 23’23”42 m.p.i.
10.000mt.
M75: Luciano ACQUARONE 41’21”61 m.p.m.
M80: Sergio AGNOLI 47’30”55 m.p.e.
ALTO
M60: Lamberto BORANGA 1,57 m.p.i.
ASTA
M45: Hubert INDRA 4,30 m.p.i. eg.
M65: Galdino ROSSI 3,20 m.p.i.
MARTELLO (kg.6)
M50: Massimo TERRENI 55,61 m.p.i.
MARTELLONE (kg. 11,34)
M50: Massimo TERRENI 17,32 m.p.i.
M55: Antonio MAINO 15,41 m.p.i. “pre”
GIAVELLOTTO (gr. 400)
M90: Giovanni PERTILE 18,93 m.p.i. “pre”
EPTATHLON (Tabella ??)
M65: Francesco BRUNI pt.4.765 m.p.i.
MARCIA 5.000mt.
M85: Carlo BOMBA 41’48”98 m.p.i. “pre”

Nuove M.P.I. Femminili
TRIPLO
F55: M. Grazia RAFTI 8,04 m.p.i. “pre”
MARTELLONE (kg. 9,08)
F35: Santa SAPIENZA 14,49 m.p.i.
F40: Antonella BEVILACQUA 12,92 m.p.i.
MARTELLONE (kg. 7,257)
F55: Rossella BARDI 11,08 m.p.i. “pre”
MARTELLONE (kg. 5,45)
F60: Brunella DEL GIUDICE 14,01 m.p.i.
GIAVELLOTTO (gr. 500)
F50: Giuliana AMICI 35,76 m.p.i.
F55: Ingeborg ZORZI 24,45 m.p.i.
PENTATHLON
F55: Ingeborg ZORZI pt.3.482 m.p.i.
AltoF55: Ingeborg ZORZI 1,34 m.p.i.

fonte: Atleticanet-Fidal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *