CUSMA SPLENDIDO SECONDO POSTO NEGLI 800 METRI IN COPPA EUROPA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Elisa Cusma conquista uno splendido secondo posto nella gara degli 800 metri in Coppa Europa, competizione che l’ha vista impegnata nella capitale Ceca, nella giornata di Sabato 17 Giugno. A Praga è stata protagonista con i colori della nazionale, in una gara in cui era di vitale importanza portare a casa un buon piazzamento. Una tenace Cusma ha condotto la gara quasi tutta in seconda corsia, questo perché le premeva vincere, controllando le avversarie, ma la vincitrice, la Bielorussa, Natallia Koreivo, è riuscita a tenerla dietro finendo la gara davanti a lei, di sicuro, come le ha fatto notare il responsabile della nazionale italiana del mezzofondo, se Cusma avesse corso di più alla corda avrebbe potuto di fatto correre meno metri della Bielorussa è magari vincere la gara; tatticismi a parte questo comportamento evidenzia come, rispetto allo scorso anno, Elisa sia meno intimorita nel disputare impegni internazionali, infatti, correre contro avversarie più forti di lei, ed il dover vestire la maglia della nazionale è diventato quasi un motivo d’orgoglio.

Raggiunta quasi subito sul campo di gara, Elisa Cusma appare dispiaciuta di essere arrivata seconda, lo spirito di gareggiare con la maglia azzurra è una cosa a cui tiene moltissimo, tiene molto ai colori italiani senza falsa retorica, in questo, ci dicono, sia una trascinatrice, mentre, purtroppo molti altri accettano la cosa quasi come una qualcosa di routine. Il suo tecnico Claudio Guizzardi e più che soddisfatto della sua allieva, ed alle nostre domande ci ha commentato:

E' un mese decisivo, come sta Elisa?
Lei si sente bene, sta affrontando un percorso che la porta a migliorare qualitativamente e molto determinata, è senza voler essere presuntuosi, il nostro obbiettivo principale è scendere sotto i due minuti, il mese che forse ci permetterà di scendere sotto il muro dei due minuti sarà quello di Luglio, soprattutto nel Golden Gala che si terrà a Roma la sera del 14 Luglio.

In ambito nazionale come e vista?
Elisa deve dimostrare il suo giusto valore, che ancora non ha mostrato pienamente, per lei intravedendo anche la possibilità di vederla correre su distanze più lunghe, al momento fa parte di quel risveglio del mezzofondo veloce dell’atletica italiana femminile, lei è una delle più giovani ha 24 anni, inoltre siamo molto contenti dell’ambiente che abbiamo trovato in federazione, sia il presidente Arese, che il tecnico del mezzofondo Gianni Ghedini, sono molto disponibili e molto attenti alla ragazza, un ambiente che la sta facendo diventare una professionista seria.

Sembra quasi perfetta come atleta, ma siete sempre così rigidi e determinati?
Quando la vogliamo prendere in giro la chiamiamo, Mario Melis, è il suo compagno di allenamento con cui corre sempre; a Castelfranco Emilia, i due si allenano sempre insieme, Mario l’ha aiutata moltissimo dal punto di vista aerobico, correre con lui la fatta maturare moltissimo, Melis è un amico che non ringrazieremo mai abbastanza.

Elisa Cusma è dunque in continua crescita, e sta poco a poco spostando la bilancia dell’atletica italiana verso valori internazionali, per dare conto della sua, “grandezza atletica” basti pensare che nel 2005 la ragazza di Castelfranco Emilia si è classificata nel ranking mondiale in 21 posizione con il suo 2.00.96 ed al momento promette di continuare a far parlare di se.

fonte: Claudio Guizzardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *