MEETING IBERO-AMERICANO – GRAN PREMIO ANDALUSIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Il Meeting Ibero-americano – Gran Premio Andalusia svolto martedì 20 giugno a Huelva verrà ricordato per molto tempo, per la grande presenza di pubblico e per i risultati ottenuti.

Mezzofondo, fondo ed ostacoli di favola.
Juan Carlos Higuero è stato il primo ad infiammare il pubblico, vincendo i 1500m in 3:35.59, miglior prestazione europea dell'anno. Questo è stato solo l'inizio, al quale ha avuto seguito l'800m vinto da Juan di Dio Giurato in 1:45.42 primato personale, e al femminile da Mayte Martínez, con 1:59.60.
A Huelva ha brillato anche la gara dei 3.000siepi: vittoria di Tarek Mubarak Taher (BRN) miglior prestazione mondiale dell'anno (8:11.36) su Antonio Jiménez (8:11.55) miglior prestazione europea, Bianco 8:12.86, Pérez 8:13.06, stabilendo così i primi quattro tempi del ranking mondiale 2006. Sempre nel capitolo mezzofondo Martora Domínguez ha realizzato la miglior prestazione europea dell'anno in 3.000m con 8:43.45 e per chiudere la grande notte di atletica a Huelva, i 5.000 hanno regalato agli spagnoli una raffica di primati personali: Juan Carlos dell'Ossa, 13:09.84, José Manuel Martínez 13:11.13, Jesús España 13:16.74, Pablo Villalobos 13:23.73, tutti sotto il minimo per i campionati europei. Pochi paesi europei possono vantare questa quantità e qualità nel mezzofondo

Rivoluzione al ranking spagnolo della stagione.
Manuel Martínez (20,30m nel peso), Mario Pestano 65,99m nel disco, Betlemme Forte, 54”30 nei 400m, Alberto Sanz (7,72 nel lungo), Irene Alfonso, 4:10.89 nei 1.500m, Glory Alozie (12”95 in 100m ostacoli, Carlota Castrejan 14.27 in triplo, hanno realizzato le migliori prestazioni nazionali spagnole stagionali. In totale nel meeting, sono stati 56 gli atleti che hanno stabilito i propri primati personale, più del 20 percento dei partecipanti, un dato impressionante.

In una modesta gara vinta dal cubano Moya in 2,25m Andrea Bettinelli e Giulio Ciotti con 2,22m non sono andati oltre il 4 e 5° posto, Alessandro Talotti e Nicola Ciotti hanno saltato rispettivamente 2,19m e 2,15m.
Per Simone Collio dopo il 10”65 della batteria (vento -1,8) da dimenticare il 10”53 della finale (vento -0,8).

Per vedere i risultati completi vai sul modulo RISULTATI INTERNAZIONALI cliccando qui sotto:
SEZIONE RISULTATI INTERNAZIONALI

fonte: rfeaa.es – redazione Atletica Net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *