LUGLIO-AGOSTO 2006 – MASTER: NUOVI RECORD DA USA E ITALIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Willie Gault, classe 1960, è l'atleta più “anziano” ad aver corso i 200 metri in un tempo inferiore ai 22 secondi. Il 20 maggio scorso, al Southern California Striders Meets of Champions, ha corso in 21”91 (con un vento nella norma +1.3), stabilendo il primato mondiale per la categoria M45. Gault quest’anno ha stabilito anche i primati di categoria nei 100 metri (10”79) e nei 110 a ostacoli (14”41 – altezza 1,06 m).
In gioventù Gault è stato un velocista di vertice (ha fatto parte della staffetta 4×100 americana che stabilì il record del mondo nel 1983 a Helsinki, insieme a Carl Lewis, Calvin Smith ed Emmit King), per poi passare al football americano e vincere il Super Bowl con la squadra dei Chicago Bears.

Il 6 maggio, all’età di 48 anni, Bruce McBarnette ha valicato l’asticella a 2 metri di altezza eguagliando il primato outdoor del finlandese Asko Pesones risalente al 1988.
Era dal 2001 che il poliedrico McBarnette (che nella vita è imprenditore, avvocato, attore e filantropo) non riusciva a saltare questa misura. Il record indoor è invece di proprietà di Dennis Lewis, che lo scorso febbraio, a 46 anni, ha saltato la misura di 2,04. Per la statistica, l’atleta più anziano a valicare i 2 metri in una gara indoor è stato il tedesco Thomas Zacharas, nel 1997, all’età di 50 anni.

Questi sono gli avversari con cui il nostro Marco Segatel (che si è laureato campione mondiale indoor per la categoria M40 con 2,02) si dovrà confrontare il prossimo anno con il suo ingresso nella categoria M45.
Ai mondiali di Riccione, nel settembre 2007, ne vedremo delle belle. Gli azzurri, del resto, non sono da meno.

Il 20 maggio Graziano Morotti (nelle foto) ha stabilito con 45’38”95 la miglior prestazione mondiale nella 10 chilometri di marcia su
pista per la categoria M55.
Ne parliamo più in dettaglio a pag.193.

Foto Archivio Morotti

[Clicca qui] per scaricare il pdf contenente il presente articolo nella veste grafica originale.

P. 193
Il marciatore Graziano Morotti è primatista mondiale master nella categoria M55

Il 20 maggio Graziano Morotti ha stabilito la miglior prestazione mondiale
nella 10 chilometri di marcia su pista per la categoria M55. Morotti, già detentore del mondiale di categoria nella 20 km di marcia su strada(1:33’38”), ha fermato il cronometro sul tempo di 45’38”95, migliorando di quasi un minuto il precedente primato dell’australiano Andrew Jamieson (46’32”0).
Il risultato rappresenta inoltre la miglior prestazione italiana anche per le categorie M45 e M50: nessun “over 45” in Italia ha mai marciato al suo ritmo.
Marotti non è stato pienamente soddisfatto della sua prestazione, in quanto ottenuta in una gara (la prima fase dei campionati di società a Trento) nella quale l’unico avversario presente si è ritirato dopo pochi giri: «Il mio obiettivo è quello di scendere sotto i 45 minuti – ha dichiarato l’atleta bergamasco, portacolori dell’Unione Sportiva Quercia Rovereto –, tempo che mi permetterebbe di partecipare ai campionati italiani assoluti». Un risultato che sarebbe straordinario, per questo atleta cinquantacinquenne che all’inizio degli anni ’80 ha vestito per 4 volte la maglia azzurra con un personale sulla distanza Lagundo: di 41’46”3.

[Clicca qui] per scaricare il pdf contenente la pag. 193 nella veste grafica originale.

fonte: Correre – luglio/agosto 2006 – Panorama – Articolo di R. Marchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *