L’ITALIA FA IL PIENO AI CAMPIONATI EUROPEI DI CORSA IN MONTAGNA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Mentre tutta l’Europa era concentrata sulla finale dei Mondiali di calcio, la nostra meno popolare ma molto più appassionante atletica assegnava oggi Domenica 9 Luglio a Upice-Male Svatonovice, in Repubblica Ceca, il titolo europeo per la quinta edizione dei Campionati di Corsa in Montagna, su un percorso sia in salita che in discesa ( come è possibile vedere nella planimetria in allegato alla notizia). Anche qui, però, l’Italia è protagonista, vincendo i due titoli di squadra e quello maschile individuale con il bravissimo Marco Gaiardo.

In una giornata dominata dal bel tempo ha preso il via per prima la gara maschile, in cui la nostra squadra, composta da Gabriele Abate, Marco Gaiardo, Diego Filippi e Alberto Mosca, partiva da favorita in quanto detentrice del titolo. Gli atleti dovevano percorrere gli 11.160m del percorso ripetendo per 3 volte lo stesso giro per un totale di 900m di dislivello in salita.
Dopo la partenza Gaiardo ha subito forzato il ritmo, posizionandosi fin dall’inizio in testa al gruppo, che si è andato via via frazionando. All’ultimo giro gli unici a poter seguire l’azzurro erano il francese Julien Rancon ed il turco Selahattin Selcuk. Ma sull’ultima salita prima dell’arrivo Marco Gaiardo ha cambiato marcia ed ha staccato i suoi avversari, tagliando il traguardo in 57:42; ad 8 secondi è arrivato il turco Selcuk, mentre ancora più dietro si è piazzato il francese Rancon, che non è riuscito a reagire nell’ultima prova di forza.

Il titolo a squadre è andato alla nostra Italia, grazie anche al quinto posto di Gabriele Abate ed al tredicesimo di Alberto Mosca, davanti a Francia e Gran Bretagna.

Nella gara femminile, solo due giri per loro per un totale di 7.740m e 600m di ascesa, si è vista invece una sola gara, quella della ceca Anna Pichrtova, medaglia d’oro nel 2004 e argento nel 2005, che è partita in testa ed ha subito fatto il vuoto dietro di lei. La sua corsa è stata una continua progressione e nulla hanno potuto le avversarie, che si sono dovute accontentare di lottare per il secondo posto. La ceca ha tagliato il traguardo in 41:28, mentre con il tempo di 42:13 si è piazzata seconda la diciottenne slovena Mateja Kosovelj, da tenere d’occhio per il futuro. Al terzo posto, con oltre un minuto di svantaggio su chi la precedeva, ha ben impressionato la nostra Vittoria Salvini, dell’Atletica Valle Brembana.

Anche tra le donne il titolo di squadra è andato alla formazione azzurra, completata dal settimo posto della nostra Maria Grazia Roberti e dall’ottavo di Monica Morstofolini.

Per concludere è possibile considerare il bilancio della formazione azzurra quasi impeccabile, con l’unica speranza che il movimento nazionale continui ad investire sempre di più su una specialità come la corsa in montagna che tante soddisfazioni ci ha dato è ci darà in futuro.

Per vedere i risultati completi vai sul modulo RISULTATI INTERNAZIONALI cliccando qui sotto:
SEZIONE RISULTATI INTERNAZIONALI

RISULTATI:

UOMINI:
1 Gaiardo ITA 57:42, 2. Selcuk TUR 57:50, 3. Rancon FRA 57:59, 4. Meneses ESP 58:42, 5. Abate ITA 58:48, 6. Kosovelj SLO 58:53, 7. Jones GBR 59:03, 8. Davies GBR 59:30, 9. Carvalho POR 59:50, 10. Wossik POL 59:52

SQUADRE:
1. ITA 19, 2. FRA 26, 3. GBR 35, 4. CZE 50, 5. POL 53, 6. SLO 56, 7. POR 62, 8. TUR 84, 9. SUI 86, 10. ESP 90.

DONNE:
1 Pichrtova CZE 41:28., 2 Kosovelj SLO 42:12, 3. Salvini ITA 43:32, 4. Claus FRA 43:53, 5. Fernandz de Castro ESP 44:07, 6. Guillot FRA 44:20, 7. Roberti ITA 44:42, 8. Morstofolini 44:43, 9. Milesová CZE 44:52, 10. Šádková CZE 44:55

SQUADRE:
1. ITA 18, 2. CZE 20, 3. FRA 28, 4. SLO 52, 5. GER 64, 6. GBR 69, 7. ESP 72, 8. SUI 74, 9. POR 78, 10. TUR 94.

fonte: Iaaf – foto: wmrt2004

ALLEGATO: ANet_news_Profilo_del_percorso_10.7.2006.zip (163 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *