CAMPIONATI AFRICANI 2006: PREVIEW

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Anche se – in maniera molto “africana”, per chi conosce e ama questa terra e questa gente – a pochi giorni dall’inizio delle gare la lista degli iscritti ancora non e’ definitiva, possiamo senz’altro aspettarci cinque giorni di gare tiratissime e sfide stellari tra alcuni dei piu’ grandi protagonisti della stagione in corso.
Ospitati nella incantevole cornice e nel bellissimo impianto di Mauritius, i 15° Campionati Africani apriranno i battenti mercoledi 9 agosto, per chiudersi la domenica successiva, praticamente sovrapposti ai Campionati Europei, nell’intervallo temporale aperto nel fittissimo calendario IAAF.

Tra le delegazioni che hanno ufficializzato la propria rappresentativa c’e’ l’Etiopia, forte di 27 atleti e proprio nella squadra etiope troviamo due dei primi candidati agli ori continentali.
Kenenisa Bekele e’ annunciato in gara sia nei 5000 m sia nei 10.000. Ricordiamo pero’ come quest’anno il recordman mondiale di entrambe le distanze abbia patito un paio di inopinate sconfitte sui 5000 – l’ultima delle quali da un novizio della distanza, come il keniano a stelle e strisce Lagat, specialista dei 1500 – e non sia titolare del miglior crono dell’anno sui 10.000, in possesso dell’altro keniano Martin Mathathi (un 27’10”51 realizzato pero’ in aprile). Siamo sicuri che Bekele dara’ il meglio di se per ribadire il suo dominio nel mezzofondo prolungato.

Analoga situazione tra le donne, dove pero’ nei 5000 m l’etiope Tirunesh Dibaba non sembra avere possibili rivali se non all’interno della sua stessa squadra, fra Defar (che ha il miglior crono dell’anno) e Melkamu. Piu’ indecrifabile la situazione sui 10.000, corsi relativamente poche volte quest’anno ed in cui le atlete keniane potrebbero tentare qualcosa.

Non dovrebbe sfuggire il titolo africano dei 100 m. al nigeriano Olusoji Fasuba, accreditato quest’anno di un notevole 9”85 ottenuto in maggio a Doha e che lo pone al terzo posto del ranking mondiale della specialita’.
Scontro sulla pedana del lungo tra il regolarissimo gahanese Ignisious Gaisah, atterrato a Roma in occasione del Golden Gala a 8,43 ma vincitore anche del meeting di Parigi ed il sudafricano Godfrey Khotso Mokoena.

Infine ha confermato la sua presenza Maria Mutola che nel doppio giro di pista dovra’ pero’ vedersela con la capolista stagionale, la keniana Janeth Jepkosgei, davanti a lei per un decimo di secondo nell’800 m piu’ veloce dell’anno a Losanna a meta’ luglio.

fonte: IAAF – CAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *