LA MARATONA DI TORINO E LA MEZZA DI UDINE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Nel weekend appena trascorso, oltre alle seguitissime finali dei C.d.S. , si sono svolte altre due importanti gare su strada come la maratona di Torino e la mezza maratona di Udine.
A Torino migliaia di persone hanno preso parte alla ventesima edizione della maratona. Ai vertici della corsa è stata tutta una festa keniana con la vittoria per gli uomini di Stephen Kibiwott mentre per le donne di Janne Ekimat.
Stephen Kibiwotta a 5km dal traguardo è andato a riprendere Henry Kapkyai, leader della corsa fino a quel momento. È così riuscito ad ottenere un nuovo primato personale con il tempo di 2h10’10” davanti a Henry Kapkyai ed Eliap Kurgat quest’ultimo una delle lepri della gara.
Tra le donne sorprendente vittoria per Janne Ekimat con i tempo di 2h32’18” che ha stracciato i pronostici che favorivano la russa Olesya Nurgalieva che è giunta al traguardo in seconda posizione con il tempo di 2h35’13 precedendo l’etiope Girma Tafa(2h38’30”).

Ad Udine ha preso il via la settima edizione con le ultime prove generali per la città friulana che l’anno prossimo ospiterà il IAAF World Road Running Championship(14 ottobre 2007)
La gara al maschile è stato un vero dominio keniano con a spuntarla su tutti Evans Cheruyot in 60’18” in una volata all’ultimo metro col connazionale Paul Kirui che ha terminato con lo stesso crono. Dopo i primi otto posti occupati dagli atleti keniani si è accesa una luce azzurra con Francesco Ingargiola ed Alberico Di Cecco che sono arrivati uno dietro l’altro con i rispettivi tempi di 64’44 e 64’46.
La gara al femminile è stata tutta un affare europeo con a primeggiare su tutte l’ungherese
Aniko Kalovics che ha concluso in 70’30 davanti alla “nostra” Rosaria Console (71’54)
e Simone Staicu per la Romania (74:02). Quarto e quinto posto per le due italiane Vincenza Sicari e Fatna Maraoui che hanno fatto registrare i tempi

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *