WALLACE SPEARMON 19.65!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Con vento nullo il ventunenne americano che corre sempre con catenina in bocca è riuscito a fermare il cronometro a 19.65, un abisso fra lui e il secondo, il giapponese Takahira 21.30. Il grande fermento di quest’anno della specialità ha portato un vero rivoluzionamento nelle prime posizioni della classifica all time: primo sempre l’inarrivabile record di Michael Johnson 19.32, secondo X-man Carter 19.62 e si piazza terzo Spearmon con il suo 19.65 diventando così il terzo uomo più veloce di sempre in questa specialità, quarti Frankie Fredericks e Tyson Gay con 19.68. 


Il copione di Shangai si ripete ancora sui 110 ostacoli nella sfida Liu-Johnson: una partenza a favore dell’americano ma un grande finish del cinese che riesce a batterlo ancora una volta sul filo. Xiang Liu 13.14 (-0.3) e Allen Johnson 13.16 e al terzo posto l’altro americano Aries Merritt 13.36.

Vittoria per le altre grandi star del meeting: niente male tenendo conto che siamo ben oltre fine stagione.
La Isimbayeva vince con 4.70 sbagliando i tre tentativi a 4.80, nell’alto Holm vince con una gara senza errori fino a 2.30 fallendo poi i tentativi a 2.33.

Gare tattiche nel mezzofondo – Negli 800 Bungei batte Yiampoy sul finale per 10 centesimi e la Soboleva batte la connazionale Cherkasova. Lotta serrata per le prime posizioni nella gara dei 1500 donne alla fine la spunta la Lichiskaya sull’australiana Sarah Jamieson, terza la Chojecka e quarta la Tadesse. Nei 5000 maschili vittoria facile per James C’Kurui del Qatar.

Vittorie ancora americane sui 100 metri: per Leonard Scott un 10.21 (-0.5) basta per battere Fasuba; Torri Edwards stravince con un 11.35 (-0.1) contro Lauryn Williams 11.71.

Infine da segnalare la vittoria nel salto in lungo della coreana Chung con il record nazionale 6.68 (1.6) battendo una Browny Thompson con le energie a zero dopo una stagione lunghissima iniziata dai giochi del Commonwealth di marzo.

fonte: dg-athletics.or.kr/yahoo UK/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *