LE ROMANE DELLA “PALATINO-CAMPIDOGLIO” VINCONO IL TITOLO PER SOCIETA’ 2006

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Il titolo tricolore 2006 per Società femminili va all’ ACSI PALATINO CAMPIDOGLIO, le squadra delle padrone di casa allo Stadio “P. Giannattasio” di Ostia (Roma), teatro di gara per due giorni della Finale Nazionale per club Master. Seconde le milanesi dell’ATLETICA AMBROSIANA. Terza ancora una squadra romana, la LIBERATLETICA, alla quale riesce l’impresa di salire sul podio, sopravanzando di un solo punto la formazione della SEF MACERATA, che era la capofila nella classifica nazionale dopo la fase regionale.

(Nella foto le atlete dell’ “ACSI PALATINO-CAMPIDOGLIO” Fonte F.Ragnetti)

Durante uno splendido finesettimana di gare abbiamo visto sulla pista della cittadina del litorale romano 21 formazioni femminili complete, a coprire le 13 specialità del programma, per un totale di quasi 200 atlete. Le Società che hanno affrontato il viaggio più lungo sono le due aostane della ATLETICA SANDRO CALVESI e ATLETICA COGNE, la sudtirolese MERAN FORST ed il G.S. AMICI DEL TRAM DE OPICINA da Trieste. Il meridione era rappresentato dalle forti pugliesi del CUS LECCE e dalle napoletane della HIPPOS CAMPI FLEGREI; mentre dalle isole sono arrivate a Ostia solo le festose e brave campionesse di Sardegna dell’ ESPERIA di Cagliari.

Tra tutte le partecipanti, erano presenti ad Ostia anche diverse atlete salite sul podio ai recenti Campionati Europei Master di Poznan, come le campionesse di specialità Emma Mazzenga e Waltraud Egger.

All’organizzazione della manifestazione, curata dall’ACSI CAMPIDOGLIO PALATINO, vanno senz’altro parole di lode, per una regia impeccabile, con momenti di estrema serietà (puntualità, controlli antidoping ad ogni prova, collegamenti radio tra giudici, speaker e cronometristi, classifiche in tempo reale…) gestiti con ordine e professionalità.

Un commento ai risultati di gara richiede, come sempre in un campionato con 11 diverse categorie master a confronto, la doppia analisi dei risultati: i migliori per il valore assoluto e quelli che, rapportati all’età, forniscono il miglior punteggio.

Iniziamo dai migliori punteggi individuali, che sono firmati dalla grintosa ed inossidabile Waltraud EGGER (F55- Meran Forst), premiata per i 1204 punti sul 3000m (11’10’’21) ed autrice anche di una prova eccezionale sui 1500 (5'14’’17, 1106punti). Terzo miglior punteggio in assoluto nelle due giornate di gare per la torinese Bruna Miniotti, F70, con 1076 punti, sul 3000m (14’44’’24).

Le atlete “più esperte” che abbiamo visto in gara in questo Campionato sono state le due F85 impegnate nei lanci: la mitica Gabre GABRIC (ATL.SANDRO CALVESI) in pedana al disco (10.64m) e al peso (4.41m); ed Ottavina PELLEGRINI (ATL.BORGO A BUGGIANO) che ottiene un eccellente 9.39m al lancio del giavellotto (m.p.i. MF85) e poi in pedana anche al peso (4.12m).

Nelle corse, dai 400 ai 3000, ottime prestazioni da parte delle due settantenni, Bruna MINIOTTI (CUS TORINO), seconda su 1500m e 3000m, ed Emma MAZZENGA (SEF MACERATA), terza sui 400m e prima sugli 800m.

Anche nel salto in alto la migliore è una grande signora F70, Giulia PERUGINI (SEF MACERATA), che superando l’asticella ad 1.05 si conferma ai massimi livelli di categoria.

In entrambe le prove di velocità è Giusy SANGERMANO (F60, G.S. AMICI TRAM DE OPICINA) a far vedere le cose migliori: corre in uno strepitoso 32’’09 i 200m (nuova m.p.i. MF60), e sui 100m con 15’’24 sfiora i 1000 punti e la sua m.p.i.

Considerando invece i risultati assoluti, vediamo che la più veloce sui 100 metri è la giovane atleta della LIBERATLETICA, Emanuela DIRETTI (F35), 14’’29. Mentre ancora da Trieste viene la prima al traguardo sui 200m, Piera MARCHIO’-LUNET (F40), 29’’75. Le prove dei 400, 800 e 1500 sono state dominate dalle atlete dell’ ATL. G.SCAVO 2000: Germana DE RENZI (F35) prima sui 400m con 1’03’’55, Jocelyne FARRUGGIA (F40) la più veloce sugli 800m con 2’21’’91, e sui 1500m con 4’47’’58. I 3000m sono vinti in solitaria dalla vicecampionessa europea dei 10000 Lorella PAGLIACCI (F35, TIRRENO ATL. ALTO LAZIO), con il tempo di 10’27’’71.

In pedana al lungo prima assoluta, ed anche autrice del miglior punteggio, Susanna TELLINI (F40, ATL.AMBROSIANA), che atterra nella sabbia a 5.00m precisi. Mentre al salto in alto, buona prova della specialista piemontese Chiara ANSALDI (F35, ATL. BALAGERO NOLE), che vince la gara con la misura di 1.53m.

Ai lanci, per il peso e disco la migliore è la campionessa italiana Anna MAGAGNI (F45, ACQUADELA BOLOGNA); mentre al giavellotto più lontano di tutte va la quaranticinquenne Otilia CHIRILIUC (SEF MACERATA), che all'ultimo lancio fa volare l'attrezzo oltre i 35metri (35.13).

Quest’anno, dopo tre anni, al posto della staffetta svedese, sono tornate nel programma le due classiche staffette. Il quartetto (F50) della SEF MACERATA si distingue su tutte nella 4×100, mentre è la formazione (F45) della PALATINO-CAMPIDOGLIO a primeggiare nella 4×400, conquistando così nella gara conclusiva gli ultimi preziosi punti che le consentono di scavalcare la ATL. AMBROSIANA, e di fregiarsi del titolo di Società Campione 2006.

CLASSIFICA SOCIETA’ FEMMINILI

1° ACSI PALATINO-CAMPIDOGLIO- ROMA 440.5
2° ATL.AMBROSIANA-MILANO 436
3° LIBERATLETICA-ROMA 428
4° S.E.F. MACERATA 427
5° CUS TORINO 415
5° CUS LECCE 415
7° ATL. G.SCAVO 2000- ROMA 410.5
8° IDEALDOOR LIBERTAS S.BIAGIO- TREVISO 393.5
9° MERAN FORST VB 386
10°ATLETICA PISTOIA 376

11° A.S.D. ATLETICA SANDRO CALVESI- AOSTA 368
12° S.S. ESPERIA- CAGLIARI 339.5
13° ATLETICA BORGO A BUGGIANO-PT 333.5
14° S.S. VITTORIO ALFIERI-ASTI 329
15° TIRRENO ATL.ALTO LAZIO-CIVITAVECCHIA 325
16° BALANGERO ATL.LEGGERA-NOLE 322.5
17° ATLETICA VARAZZE 307
18° G.S.AMICI DEL TRAM DE OPICINA-TRIESTE 305
19° A.S.D.ATLETICA COGNE-AO 287.5
20° HIPPOS CAMPI FLEGREI-NAPOLI 283
21°ACQUADELA BOLOGNA 259

fonte: Atleticanet

ALLEGATO: ANet_news_Risultati_e_classifiche_società_Donne_(.zip)_2.10.2006.zip (28 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *