ALLA MARATONA DI AMSTERDAM DOPPIO SUCCESSO PER IL KENIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

In una giornata fredda e con molto vento si è corsa oggi la 31° Edizione della Maratona di Amsterdam, che ha decretato una doppia vittoria per il Kenia. Straordinaria debutto in campo maschile per Solomon Busendich, che, alla sua prima esperienza su questa distanza, ha condotto una gara eccellente, mentre il successo in campo femminile è andato alla connazionale Rose Cheruiyot.

La gara maschile è partita sotto la spinta di quattro lepri ad un’andatura piuttosto sostenuta, attorno ai 3 min/km. Col passare dei minuti il gruppo si è via via ridotto di unità, per rimanere al passaggio a metà strada (1:03:56) in 6 corridori: i keniani Busendich, Barmasai, Francis Kiprop, Patrick Ivuti, Stanley Leleito ed il tanzano Fabian Joseph. Poco dopo è, però, iniziato un sensibile forcing di una delle lepri, Emanuel Mutai, che ha portato ad una lenta frantumazione del gruppo. Quando, attorno al 35° km, il compito di Mutai è terminato, al comando rimanevano solo Busendich e Barmasai. I due sono rimasti insieme fino all’entrata nello Stadio Olimpico, quando il 22enne Busendich ha sprintato in faccia all’ex primatista mondiale dei 3000st, andando a vincere per soli 2 secondi col tempo di 2:08:52, ben lontano dal 2:06:20 che Haile Gebrselassie firmò nell’edizione dell’anno scorso.

In campo femminile, invece, la gara è stata a senso unico fin dall’inizio, quando la keniana Rose Cheruiyot ha cominciato ad imporre un ritmo molto violento per le altre. Al passaggio alla mezza maratona, in 1:12:34, solo l’etiope Gishu Mindaye era riuscita a restare insieme alla Cheruiyot, mentre poco dietro erano rimaste le due keniane Helena Loshanyang e Emily Kimuria. Dal 25° al 30° km, però, la Cheruiyot ha dimostrato a tutti la sua superiorità, riscendo a staccare la sua compagna di fuga e distanziare le inseguitrici, per arrivare infine al traguardo col tempo di 2:28:26, davanti alla Loshanyang e all’etiope Leila Aman.

Risultati:

Uomini:
1. Solomon Busendich (Ken) 2:08:52 (debut)
2. Bernard Barmasai (Ken) 2:08:54
3. Getuli Bayo (Tan) 2:10:47
4. Stanley Leleito (Ken) 2:11:17
5. Vanderlei Lima (Bra) 2:11:36

Donne:
1. Rose Cheruiyot (Ken) 2:28:26
2. Helena Loshanyang (Ken) 2:28:51
3. Leila Aman (Eth) 2:29:32
4. Emily Kimuria (Ken) 2:29:56
5. Ayelech Worku (Eth) 2:31:11

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *