CDS UNDER 20, FINALI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

L’Atletica Bergamo 1959 si conferma regina dell’atletica giovanile italiana.
Nella finale A oro di Arzignano(Vicenza) la squadra bergamasca ha ottenuto il titolo sia con la squadra maschile, con oltre 20punti di scarto sulle Fiamme Gialle,sia con la squadra femminile con una bella battaglia con la Camelot superata di 6punti.
Bergamo vanta di un gruppo fortissimo di atleti, molti dei quali hanno indossato la maglia della nazionale e che hanno fatto la differenza. Il miglior risultato della manifestazione arriva dai 400 dove Isalbet Juarez(Atletica Bergamo) ha ottenuto un fantastico 47”98 che fatto 3mesi fa sarebbe stato il minimo per i mondiali Junior. Juarez ha poi vinto anche i 200 con il tempo di 22”11 davanti a Giuseppe Aita(22”25) e Valerio Rosichini(22”63) quest’ultimo vincitore dei 100 in 10”89. Antonio Garevallo ha bissato le due vittorie nei 1500 e nei 5000. Nei 1500 l’atleta padovano ha avuto la testa della corsa dal primo metro di gara fino all’ultimo terminando in 3’57”61 davanti ad un ritrovato Giovanni Boccoli(3’58”35) mentre nei 5000 Garavello ha concluso con il tempo di 15’10”27. Doppietta nel mezzofondo anche per Valentina Costanza del Cus Bologna che dopo la vittoria di sabato nei 1500 con il tempo di 4’36”15 ha ottenuto la vittoria anche negli 800 con il tempo di 2’13”60 dimostrando di non aver rivali al momento. Il salto in lungo e quello triplo hanno visto la sfida tra Emanuele Catania(Fiamme Gialle) e Fabio Buscella(Atletica Alessandria), il primo vincitore del lungo con la misura di 6.92 mentre il secondo vincitore nel triplo con 14.91. Bella anche la gara del piemontese Edoardo Guaschino che nei 400ostacoli ha fatto registrare il tempo di 54” 03 davanti all’allievo Dorino Sistoli(55”12). Nella velocità femminile le due favorite
Audrey Alloh e Beatrice Alfinito si sono divise le vittoria con la Alloh che h vinto i 100 in 11”98 mentre l’Alfinito ha vinto i 200 in 24”93.

Nella finale A Argento tenutasi a Molfetta, a gioire sono state l’Atletica Sportlife La Spezia tra le donne e l’Atletica Futura Roma tra gli uomini.
L’atletica Futura oltre ai successi individuali ha conquistato la vittoria grazie alle due staffette che ha vinto. Il quartetto Nicola Mignano – Matteo Zappulla – Mihai Fiacchi – Francesco Cavazzani ha vinto la 4×100 con il tempo di 43”34 mentre Mihai Fiacchi – Matteo Zappulla – Dario D’angelo – Francesco Cavazzani che hanno vinto la 4×400 in 3’25”70.
I due giovani che si sono fatti più notare sono stati Matteo Galvan che oltre ai “suoi” 200 in 22”04 ha corso i 400 in 49”67 mentre l’altro è stato l’allievo Giuseppe Lomartire che si è imposto negli 800 con il tempo di 1’56”06 dopo aver vinto nella prima giornata i 1500 in 4’01”40.

Finale A oro uomini:
ATL. BERGAMO 1959 CREBERG 175.0
FIAMME GIALLE G. SIMONI 155.0
ATL. STUDENTESCA CA.RI.RI 148.0

Finale A oro donne:
ATL. BERGAMO 1959 CREBERG 158.0
CAMELOT 152.0
JAKY-TECH APUANA 150.0

Finale A argento uomini:
E.SERVIZI ATL. FUTURA ROMA 145.5
ATLETICA LIVORNO 143.5
ATL. AVIS MACERATA 143.0

Finale A argento donne:
ATL. SPORTLIFE LA SPEZIA 163.0
MOLLIFICIO MODENESE CITTADELLA 156.0
ILPRA ATL.VIGEVANO PARCO ACQU. 155.5

fonte: Fidal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *