16° MEETING INTERNAZIONALE “ALPE ADRIA” A UDINE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Importanti risultati 16° Meeting Internazionale Alpe Adria di atletica leggera per Master, organizzato dell’Aics di Udine; valido inoltre quale 5° Memorial “Angelo GIUMANINI” e Campionato Regionale Aics, disputatosi al campo scuola di Paderno, con 250 atleti/e da 9 Stati-Regioni. In particolare sono scaturite 3 nuove migliori prestazioni italiane. (Nella foto Brunella Del Giudice)

In grande evidenza Eva GACS (04/08/1951), moglie d’origine ungherese dell’indimenticato GIUMANINI. Dopo 5 anni d’assenza l’atleta della Nuova Atletica dal Friuli è tornata alle gare lanciando il martello a 35,25 e stabilendo la nuova m.p.i. della categoria MF55. La GACS nel 2001, quasi 50enne, lanciò l’attrezzo da 4 kg. a 41,74! Il suo è un gradito e importante rientro nel mondo dei master, cha lascia presumere ottime cose per la prossima stagione. Nella stessa gara sul suo esempio s’è esaltata anche la 63enne Brunella DEL GIUDICE (08/02/1943) che ha portato il proprio primato personale, nonchè m.p.i. della cat. MF60, a 31,48. Terza miglior prestazione italiana del meeting è venuto da una friulana ora residente a Roma, Daniela STELORI (MF50-03/08/1956), sui 400 metri corsi in 1’07”9m; mezzo secondo meglio di una settimana prima ai C.d.S. di Ostia.

Le gare di lancio hanno offerto altre prove tecniche di grande spessore per merito alcuni atleti stranieri. L’ungherese Attila JEREMIAS (M60) ha scagliato il peso (5kg.) a 14,78 e il disco (1kg.) a 47,01, dove però è stato superato dal pari categoria austriaco Heinz HARRE capace di un lancio a 48,28. Inoltre l’austriaco ultracinquantenne a 54,62 nel giavellotto. Tra le lanciatrici grande prestazione della croata cat. W60 Katarina TOSIC che nel getto del peso ha ottenuto 10,76. Tra gli italiani nei lanci ottime prestazioni sono state raggiunte dal padovano Giuseppe FRANCO (MM60-1961) nel peso con 12,08 e nel giavellotto con 38,64; e da Lucio BUIATTI (M45-1959) ancora nel giavellotto con 50,44.

Altri risultati pregievoli da sottolineare tra gli atleti nostrani: Tristano TAMARO (M65) con 13”2m nei 100mt.; Alessandro KURIS (M50) atleta triestino che salta con una protesi ha slato 1,64 in alto; la trentina Tiziana PICONESE (MF40) a 1,58 nel salto in alto, fallendo di poco il record italiano di categoria a 1,61; Mirella GIUSTI (MF45) molto vicina al suo record di categoria con 1’04”3m sui 400mt.; Giusy SANGERMANO (MF60) a 15”3m e Pasqualina CECOTTI (MF65) a 16”3m sui 100mt.

Migliori risultati tecnici premiati
Uomini:
1) Attila JEREMIAS (Hun) (M60) peso 14,78 (pt.1.001)
2) Giuseppe FRANCO (Itis Sev.Pd) (M65) peso 12,08 (pt.961)
3) Manfred BAULY (Aut) (M50) giavellotto 54,62 (pt.942 ).
Donne:
1) Katarina TOSIC (Cro) (W60) peso 10,76 (pt.1.094)
2) Sandorne TOROK (Hun) (W70) peso 8,44 (pt.1.087)
3) Eva GACS (N.A.F. Udine) (W55) martello 35,25 (pt.1.006).

Classifica Stati-Regioni:
1) Ungheria pt.105
2) Friuli-V.G. pt.85
3) Slovenia pt.71
4) Veneto pt.50
5) Austria pt.48
6) Croazia pt.17;
7) Trentino pt.11
8 ) Marche pt.8
9) Lazio pt.5.

(In allegato I risultati completi)

fonte: Fidal FVG – Atleticanet

ALLEGATO: ANet_news_Risultati_completi_19.10.2002.pdf (293 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *