FIDAL ALLA DERIVA – PARTE 3

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Alberto Cova in qualità di Consigliere Federale ha inviato al comitato regionale lombardo e chiesto di divulgare una Sua comunicazione circa le decisioni prese nell`ultimo Consiglio Federale di Roma del 28 ottobre us. Di seguito si riporta il testo della Sua lettera ricevuta dalla Fidal Lombardia.

Egr. Presidente Comitato Regionale F.I.D.A.L. e.p.c. le Società affiliate Loro Sedi Inverigo, 30 ottobre 2006 Caro Presidente, Cari Amici dell’Atletica, Sabato 28 0ttobre u.s. si è tenuto a Roma, presso la Sede della Federazione, il Consiglio Federale. Per chi Vi scrive, devo rilevare con rammarico, non è stato un momento piacevole, né sotto l’aspetto politico, né tanto meno sotto l’aspetto personale. Tralascio questo secondo argomento che comunque troverete nel documento del verbale quando sarà redatto e pubblicato, mentre diventa di primaria importanza trattare quello di politica federale. Nel corso della riunione ho rimesso, al Presidente Franco Arese, le deleghe che Lui stesso mi aveva consegnato per operare nei seguenti settori: “Progetto Talento”, “Rappresentanza del Consiglio Federale nel LOC dei Campionati Europei di Cross a S. Giorgio sul Legnano”, “Progetto Grand Prix di Cross”. Devo premettere che fin dall’inizio del nostro mandato ho recepito una certa contrarietà a fare scelte coraggiose nella direzione del cambiamento. Quel cambiamento che il nostro mondo ha chiesto con grande forza, anche elettorale, e aspettato con tanta fiducia. In questi due anni ho cercato con determinazione, anche con la collaborazione di altri colleghi Consiglieri, di correggere quell’assenza di progetti, quella mancanza di collegialità e di coinvolgimento che dovrebbero essere alla base di ogni scelta politica. Comprendo che i cambiamenti sono i più difficili da realizzare, ma noi non ci abbiamo neppure provato, forse nemmeno voluto. Sono arrivato così alla conclusione che ci volesse una sferzata, anche brusca, alla situazione. Spero che tutto questo possa essere utile per guardare al futuro con più coraggio e con idee adeguate ai giorni che stiamo vivendo, affinché le nostre Società, i Dirigenti, i Tecnici possano aprire una proficua discussione sul futuro della nostra Federazione. Con preghiera di divulgare questa lettera alle Società affiliate resto a Vostra completa disposizione per qualsiasi chiarimento in merito. I più sinceri e sportivi saluti.

ALBERTO COVA Consigliere Federale

fonte: Sito C.R. Fidal Lombardia / Alberto Cova – Foto: LiguriaSport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *