BYE BYE TREVOR GRAHAM…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Dopo lo stop di Justin Gatlin, il compagno di allenamenti Shawn Crawford prende le distanze dal coach statunitense Trevor Graham. Additato più volte nell’ambiente dell’atletica americana come uno dei guru del doping, Graham rimane ora sempre più solo. 


Lo speravano in molti e per ora sembra avverarsi. Trevor Graham, uno dei più discussi allenatori del circuito internazionale dell’atletica, comincia a perdere i pezzi. I suoi pupilli si allontanano e con loro le speranze di rimanere nel giro della grande atletica almeno nell’immediato. Dopo il diniego di passare alla corte del coach statunitense da parte del giovane asso britannico della velocità Harry Aikines Arieetey, preservato dal suo allenatore e dalla famiglia, ora anche uno dei suoi più fedeli atleti, Shawn Crawford esce dal gruppo di Rayleigh, in North Carolina.

Crawford, campione olimpico dei 200 metri nel 2004 ad Atene, allievo di Graham da tre anni a questa parte e compagno di allenamento di Justin Gatlin, ha preso la fatidica decisione proprio a seguito dell’infausto episodio legato a Gatlin ed alle successive indagini su Trevor Graham. Negli ultimi tempi infatti la pressione dei media e delle inchieste su Graham ed i suoi atleti era lievitata parecchio, ed emblematica fu la scelta del meeting di Berlino di rifiutare la presenza degli atleti di Graham alle gare di Golden League.

L’allenatore che qualche anno fa contribuì a smascherare il giro di doping legato alla Balco ed ai suoi ex atleti Tim Montgomery e Marion Jones, ora è indagato dalla IAAF, dall’USADA, dal Comitato Olimpico Americano, ed imputato in un processo nei suoi riguardi per aver mentito più volte relativamente ad un giro di steroidi anabolizzanti che lo riguardava.

Ricordiamo infatti che ben sei atleti allenati da Trevor Graham sono finiti negli ultimi anni nelle maglie del doping, ultimi tra tutti il primatista del mondo dei 100 Justin Gatlin e la velocista statunitense Latasha Jenkins.

Shawn Crawford, più volte sospettato nelle scorse stagioni di far uso di sostanze proibite, ha dunque deciso di prendere le distanze dall’ambiente nuvoloso di Rayleigh, prima che venga giù il temporale. Il forte sprinter statunitense, quest’anno tornato a discreti livelli dopo la scorsa stagione condizionata da un infortunio ad un piede, tornerà ad allenarsi con il padre, che già lo seguiva prima di Graham sin dal periodo adolescenziale.

fonte: ESPN; Foto www.outsports.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *