STAGIONE INDOOR 2007 – ITALIA (8-15 GENNAIO)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Siamo appena all’inizio dell’anno e già ci troviamo a commentare una settimana veramente ricca di appuntamenti per l’atletica indoor.
E andiamo subito a vedere cosa è successo ad Ancona presso il Palaindoor in Via della Montagnola dove, il 13 gennaio si è svolto il Meeting Nazionale e Domenica 14 il Gran Premio Prove Multiple Giovanili.
Notevole la partecipazione al Meeting Nazionale di Sabato 13 dove le atlete Maria Aurora Salvagno del C. S. Aeronautica Militare e Sara Maroncelli dell’Olimpus S. Marino, si sono aggiudicate le due finali dei 60 m. SF con i tempi rispettivamente di 7″59 e 8″45. Tra gli uomini, nelle affollatissime finali dei 60 m., la vittoria, nella categoria seniores, è andata all’atleta dell’Aeronautica Militare Giorgio Berdini con un ottimo 6″98. La seconda finale è stata vinta da Alberto Tartaglione della categoria Promesse, atleta di Forlì con 7″28. Per la categoria Juniores invece Marco Ripani si afferma con 7″38 e tra gli Allievi Giovanni Mantovani di Fermo (7″53).
Da sottolineare nei 400 m. le prestazioni di Donata Piangerelli con 56″60 e tra gli uomini John Mark Nalocca della atletica sanbenedettese con 50″50 e tra gli Allievi Eusebio Haliti con il tempo di 50″72.
Veniamo ai 1000 m dove tra le donne spicca il nome di Margherita Magnani, promessa del c.u.s. Bologna, che si è aggiudicata la prima posizione con un buon 2’54″19 e tra gli uomini ancora una vittoria per John Tomas Neri (2’32″96).
Nel salto in alto Michela Rossetti che ha saltato 1.53 e nel salto con l’asta Giacomo Befani ha superato la misura di 4.90.

Tantissimi i partecipanti anche al Gran Premio Prove Multiple Giovanili tenutosi sempre ad Ancona Domenica 14 gennaio, a conferma delle grandi capacità organizzative del Comitato Regionale Fidal Marche.
Nei 400 m. F il risultato migliore se lo è aggiudicato l’atleta di Senigallia Yessica Perez con il tempo di 1’04″92 che si è aggiudicata il maggior punteggio nel Tetrathlon femminile (2833); nei 1000 m. la vittoria è andata a Federico Magnoni (2’57″60) di Macerata per la categoria Allievi e nei Cadetti ad Alessandro Del Grosso (3’13″02). Degno di nota è il metro e 70 saltato dall’atleta Enrica Cipolloni tra le Allieve della Collection Atletica Sanbenedetto.

Passiamo ora a Modena dove, Daniela Graglia dell’ Esercito e Chiara Gervasi della Fondiaria SAI, sono giunte nell'ordine al 1° e 2° posto nel Meeting Nazionale Indoor organizzato dalla Fratellanza Modenese sempre in questo “caldo” week end. L'atleta piemontese (di cui abbiamo scritto in dettaglio in un articolo precedente) ha fatto registrare, sui 60 metri, l’ottimo tempo di 7″35, mentre la Gervasi ha chiuso in 7″46. Nei 60 hs Elena Maran (Ca.Ri.Ri) è seconda in 8″96 mentre nella finale dei 60 uomini Jacques Riparelli dell’ Aeronautica giunge secondo in 6″76 ed il suo compagno di squadra Roberto Marangon è 5° in 6″97.
Nel salto con l'asta il campione indoor italiano in carica, Matteo Rubbiani, ha stabilito la misura di 5 metri e 20. Il podio dell'asta è stato completato da Francesco Villa del Cus Milano che ha stabilito la misura di 4 metri e 50 e da Gianpaolo Bolondi del Cus Torino con 4 metri e 40. Tra gli altri risultati da segnalare, la vittoria di Michele Boni, dell'Aeronautica Militare, che nel salto triplo ha stabilito 16 metri e 07 e la splendida gara del salto in alto femminile, che ha visto la vittoria dell'atleta del gruppo sportivo dell'Esercito, Sara Bruzzese, con la misura di 3 metri e 90; alle sue spalle per numero di errori maggiore, Gloria Gazzotti, Reggio Events, terza Pamela Azzolin Cus Parma con 3 metri e 80; quarta Caterina Faccia, Atl. Montanari Gruzza con 3 metri e 60. Infine, nel salto triplo, l'atleta della categoria promesse Barbara Prandi, della Reggio Events, ha stabilito la misura di 12 metri e 17.

A Rieti, la prima uscita stagionale indoor, non ha trovato grandi entusiasmi vista la scarsa partecipazione registrata nella giornata di sabato. Da segnalare comunque il 3,90 nell'asta cadetti di Simone Fusiani (Ca.Ri.Ri.)

Ad Aosta buona la partecipazione al meeting Indoor regionale Open organizzato da Fidal Valle D’Aosta – ASD Atl. Pont Donnas.
Al Palaindoor di Aosta l’atleta Elena Brambilla incontrastata nel salto in alto ha superato la misura di 1.70 e tra gli uomini il titolo è andato a Stefano Guazza che ha saltato 1.86. Nel lungo un buon 6.09 a Marco Airale cat Allievi dell’atletica canavesana e tra le donne Martina Francisetti al 1° posto con 4.76.
Nei 60 hs Flavio Pessi si è aggiudicato la finale uomini con 8.69 mentre la finale allievi è andata a Julien Pramotton dell’atletica Pont Donnas con il tempo di 9.04.
Nel lancio del Peso donne Ambra Julita dell’atletica Firenze Marathon si è aggiudicata il 1° posto con un getto di 9.48; tra le finali maschili invece Edoardo Trabaldo ha vinto nel lancio Kg 5.000 e Alberto Riccardi nel lancio Kg 7.260.

fonte: Fidal Marche, Lazio, Emilia e Aosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *