IL CROSS DI EDINBURGO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

È Kenenisa Bekele ad avere la meglio al Scotland Great Edinburgh Cross Country svoltosi lo scorso weekend.

Nei 9.3 chilometri del tracciato Bekele ha ancora una volta messo in mostra il suo bagaglio tecnico andando a vincere nella sua prima uscita invernale.
Dietro di lui, staccato di 10”, è giunto al traguardo Zersenay Tadesse il Campione del Mondo di corsa su strada. La gara, svoltasi sui 7 giri di percorso disegnato nel Holyrood Park, ha visto diversi attacchi per sfoltire il gruppo che vedeva in testa 8atleti.
A fare selezione ci si è messo il campione del mondo in carica dei 5000 Kipchoge che per oltre metà gara ha dettato il passo della corsa. Tadesse non è rimasto a guardare ed a tre giri dal termine ha provato il suo attacco alla fine invano visto l’arrivo al traguardo con Bekele(28’14”) in vantaggio di 10” su Tedesse(28’24”) ed al terzo posto Kipchoge ben lontano dai primi (28’51”).

Anche la gara al femminile ha visto la vittoria di una Etiope: Gelete Burka.
Molto battagliata la gara femminile, disputata su un percorso di 6.7 chilometri. Oltre alla Burka, tante le atlete di livello mondiale presenti alla competizione che hanno lottato fino all’ultimo secondo di gara dietro alla già vincente Galete Burka. Difatti la gara è stata piuttosto tattica diverse atlete sono arrivate insieme al suono della campana. Nel rush finale, Burka è riuscita a rifilare 10” sulle avversarie che dietro lottavano per il podio. Al secondo posto è giunta Vivian Cheruiyot , la campionessa del mondo junior di cross nel 2000, che all’ultimo metro è riuscita a superare l’australiana Benita Johnson.

Al Cross di Edimburgo c’è stata gioia anche per Sergiy Lebid che si è aggiudicato la vittoria nei 4 km del cross corto. Il 6 volte campione europeo di cross ha battuto sul finale il britannico Mo Farah, vincitore agli Europei dello scorso mese,rifacendosi della brutta prova disputata a Milano dove era arrivato 12°.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *