33 CORRIDA DI SAN GEMINIANO PRESENTAZIONE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Si è tenuta Sabato 27 la conferenza stampa della 33ª Corrida di San Geminiano.
Hanno tenuto banco ai media della città l’assessore allo sport Antonino Marino il comandante dell’Accademia militare di Modena Gen. D. Francesco Tarricone, e il presidente della Fratellanza 1874 dott. Alfredo Roma
.
Quest’anno dal punto di vista tecnico i top runners presenti alla Corrida di San Geminiano hanno un palmares di tutto rispetto, fare un pronostico in una gara così veloce è quanto mai azzardato, ma il valore dei vari atleti presuppone uno scontro tra l’ucraino Vasyl Matviychuk, il migliore tra gli accreditati, con personali in campo internazionale che vanno al 13’ 38”sui 5000 metri stabiliti a Kiev nel 2005, al 1:02:15 sulla mezza maratona, al 2:12:34 stabilito alla maratona di Carpi nel 2005. Matviychuk è sì è classificato al 15° posto agli Europei di cross del 2006 ed è stato 40 ° classificato al 31st IAAF World Cross Country Championships di Lausanne. Contro di lui una nutrita schiera d’atleti keniani a cui si aggiungono i fortissimi corridori del nord dell’Africa, atleti come Jackson Kirwa Kiprono 5° classificato ai campionati italiani di mezza maratona Rubiera 2006 con il tempo di 1h03'13″ è detentore sui tremila siepi di 8:38.6.
Il francese d’origine marocchina Mandour M'Barek, vincitore della scorsa Corricittanova” cercherà di inserirsi tra gli atleti in lotta per il podio, un altro atleta del Marocco da tenere d’occhio è sicuramente Cherkaoui Laalami, specialista di corse su strada e maratone, sicuramente, il peggiore guastafeste che l’ucraino Vasyl Matviychuk dovrà fronteggiare.

Tra le donne la favorita è l’italiana Rosalba Console, allenata da Piero Incalza, l’atleta dovrà vedersela con alcune delle numerose gazzelle africane che ogni anno si affacciano sul panorama europeo della corsa, tra queste, la keniana Helah Kiprop, detentrice del tempo sulla mezza maratona di1:11:55, di sicuro una delle aspiranti al podio.
Console seconda nella scorsa edizione maratona di Carpi, con l’ottimo tempo di 2.28.48, ha risollevato recentemente le sorti del fondo italiano, dopo l’uscita di scena della campionessa d’Europa, Maria Guida, ma nella Corrida di San Geminiano, l’atleta pugliese potrebbe trovarsi in difficoltà, in quanto, sì troverà ad affrontare una gara molto veloce, non adatta ad un maratoneta, anche se Rosalba, conosce bene il percorso, questo perché ha vissuto a Modena per diversi anni.
Notizie dell’ultima ora danno per certa la presenza di Gloria Marconi, ma l’atleta darà conferma della sua presenza solo all’ultimo momento.

La 33ª Corrida di San Geminiano per il terzo anno consecutivo sarà dedicata anche alla pace tra i popoli, 150 atleti di diverse etnie provenienti Modena e Provincia correranno insieme “la marcia della pace” nella corsa per la Fratellanza dei popoli, un argomento che ci riguarda tutti sempre più da vicino ha commentato l’assessore Marino ricordando che tra Modena e Provincia vivono ormai migliaia di etnie differenti è l’integrazione di culture così diverse passa anche attraverso il linguaggio universale dello sport.
Quest'anno per la terza volta consecutiva, la gara sarà seguita dalla Rai, commentata dal giornalista Antonio Farnè, inoltre sarà presente anche il corrispondente della IAAF, Diego Sanpaolo, per seguire la gara e commentarla per conto della Iaaf.

fonte: Fratellanza 1874

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *