PISTONE E CERUTTI VOLANO AL MEETING DI MODENA MENTRE CAMPIOLI SUPERA I 2 METRI E 26 IN FRANCIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

A Modena Cerutti e Pistone volano sui 60 piani, dalla Francia dal meeting di Hirson Filippo Campioli supera nel salto in alto quota 2 metri e 26.
Meeting indoor con le scintille quello modenese con svariati atleti al personale nelle gare dei 60 piani e 60 ostacoli.
Tra le donne, lacrime di gioia per l’atleta catanese, Anita Sebastian Pistone, allenata da Filippo Di Mulo, che stabilisce sui 60 piani il tempo di 7.34 ad un solo centesimo dal minimo per gli europei di Birmingham, ma tanto basta per l’atleta trentenne in forza al gruppo sportivo dell’Esercito.
Tra una gioia infinita la Pistone ci ha commentato la gara.
Il mio personale risaliva al 1998 con 7.38 oggi sono andata al record, l’ho sognato per anni è finalmente è giunto.
Cosa ha contribuito a questa tua rinascita, oggi sì è visto chiaramente che avresti dominato la gara?

Un anno fa sono riuscita ad entrare per il rotto della cuffia nel gruppo sportivo dell’Esercito, ho provato per caso, sono del 1976 ed era l’ultima chance per entrare tramite bando di concorso, cercavo una sicurezza che solo un gruppo sportivo militare può dare ad un atleta del Sud e per giunta donna per continuare con serenità.
Insieme a Daniela Graglia puoi essere considerate una delle signore della velocità italiana, ci spieghi dove riuscite a trovare tanta forza e stimoli per continuare?

La tenacia innanzitutto, è questa la forza che ci spinge ad affrontare anche i peggiori infortuni ed i periodi bui che ogni atleta affronta nella sua carriera, ho iniziato a 11 anni è devo tanto all’atletica, ma quando non riuscirò più a praticarla vorrei trovare il mio posto in questo sport lavorando per essa.
Domanda banale ma di rito! I tuoi prossimi impegni?
Europei e il meeting finlandese di Tampere, inoltre spero che agli italiani che si terranno a breve di migliorarmi ulteriormente.

Fabio Cerutti è un altro gioiello del giovane tecnico Alessandro Nocera, con il 6 e 67 di Modena centra da subito l’obbiettivo del minimo per gli europei di Birmingham, il giovane atleta torinese in forza alla Riccardi Milano, come la Pistone, non nasconde la sua gioia, scortato simpaticamente dal suo tecnico, insieme ci hanno commentato la gara.
Fabio oggi hai siglato il tuo nuovo record, c'è l'ho puoi commentare?
Certo oggi ho firmato questo nuovo record personale battendo per due volte quello dello scorso anno che era di 6.77 stabilendo in batteria un 6.75 e poi 6.67 nella finale, sembra che abbia trovato la ricetta giusta per migliorarmi.
Una domanda d'obbligo per il tecnico Nocera, ci parli della progressione del tuo atleta?
Ha iniziato con la velocità tre anni fa, Fabio veniva dal salto in lungo, ed è passato in questi tre anni dal 6.87 al 6.67 migliorandosi di un decimo ogni anno.
Con gli europei affronterà i migliori atleti del continente, avrete delle difficoltà in questo ambiente praticamente nuovo per Fabio?
Nonostante Fabio sia della categoria Promesse è un ragazzo che non soffre particolari timori, gli avversari ci saranno sempre è vanno rispettati senza mai dimenticare che l’atletica è sempre un confronto con se stessi.

Dalla Francia, il giovane atleta Filippo Campioli allenato da Giuliano Corradi, al suo debutto nella stagione indoor va a siglare il suo record personale valicando la quota di 2 metri e 26.
E’ il mio primato sia indoor che outdoor ci ha commentato Campioli, prima avevo 2 metri e 24 indoor e 2 metri e 25 outdoor.
Una vittoria con i fiocchi anche perché alle tue spalle si è piazzato Bettinelli.
Sì, una vittoria importante fatta al mio esordio con il mio amico Andrea Bettinelli a confermarla, il tutto gratifica il lavoro fatto fino ad ora, ora posso guardare al futuro con più sicurezza.

Nella foto Anita Pistone, Manuela Grillo e Fabio Cerutti.

fonte: Luigi Esposito Gino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *