AL TYSON MEETING TRA MERRIT E FELIX CHI VINCE È IL COLLEGE…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La notizia del giorno è l’ottimo 45.51 fatto segnare dal ventenne americano LaShawn Merritt, che diventa così il leader stagionale provvisorio nella specialità. Dietro di lui finisce il connazionale Milton Campbell con il tempo di 46.05, mentre il terzo gradino del podio va al campione mondiale dei 400h Bershawn Jackson con 46.10.

Lo stesso Merrit si è messo in luce successivamente anche nella staffetta 4×400, corsa insieme a nomi di tutto rispetto come Wallace Spearmon, Andrew Rock e Xavier Carter. Il quartetto, infatti, partito con ambizioni di record mondiale, si è trovato all’ultima frazione con 15 metri di svantaggio sulla squadra dell’Università di Baylor. Fortunatamente Merrit ha percorso gli ultimi due giri nello straordinario tempo di 44.62, sorpassando la squadra avversaria e salvando i suoi compagni da una pessima figura! Il tempo finale è stato di 3:04.97, a meno di 20 centesimi dalla squadra di Baylor.

Un’altra buona prestazione è arrivata nei 300m donne con la firma di Alyson Felix che vince la gara in 36.33, nonostante fosse molto tempo che l’americana non si cimentava su questa distanza; dietro di lei si piazza Dee Dee Trotter, anch’essa bravissima a chiudere la prova in 36.42.
Nell’asta femminile, invece, Jennifer Stuczynski conquista il pubblico presente arrivando fino a quota 4,72 m, mentre la seconda si era fermata a 4,52 m; infine la statunitense prova anche la misura di 4.82m ma si deve arrendere dopo i 3 tentativi a sua disposizione falliti di un niente. Per completezza va detto che i 4,72 m rappresentano per la Stuczynski il suo nuovo record personale, nonché la seconda migliore prestazione mondiale stagionale.

Concludiamo il report della giornata con le gare veloci, quelle dei 60m piani, in cui se ne sono viste un po’ di tutti i colori.
Tra gli uomini vince la gara riservata ai professionisti il campione olimpico del 2000 Shawn Crawford, con un discreto tempo di 6.61, davanti al connazionale DaBryan Blanton, che finisce in 6.63. Il miglior tempo, però, è stato fatto segnare dal vincitore della prova riservata ai College, Jacoby Ford, della Clemenson University, che impressiona con il tempo di 6.60.
Stessa storia tra le donne, con Marshevet Hooker che vince la gara dei professionisti in 7.26 e Courtney Champion, della Tennesse University, che domina in quella “minore” e chiude in 7.21.

fonte: Iaaf – foto: wszystkoobieganiu.com.pl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *