FALLISCE IL RECORD ITALIANO INDOOR SUGLI 800 A CAUSA DI UNA CADUTA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La sfortuna ci mette lo zampino, e così Elisa Cusma in corsa per il record italiano sugli 800 metri al coperto, si ritrova a dover fare i conti non solo con le avversarie, ma anche con la malasorte.

Un atleta, dalle prime notizie che ci giungono da Valencia, presumibilmente la nigeriana, Kudirat Akghibe, all’inizio del secondo giro sì è frapposta tra la Cusma, la polacca Setowska Dryk Ewelina e la marocchina Hasna Benhassi, crollando al suolo è fermando la corsa del gruppetto di testa.

Elisa Cusma si è ritrovata inginocchiata a dover ripartire, cercando una disperata rimonta, ma il guaio era servito, infatti, il tempo tiranno continua a correre, quindi è sfumato il suo primo tentativo al record italiano.

Cusma sì è dovuta accontentare del terzo posto con un tempo che di sicuro non le rende giustizia, 2.05.31, prima la marocchina Benhassi, 2.03.85, seconda in volata con Elisa la polacca Setowska Dryk Ewelina con 2.05.01.

La delusione dell’atleta di Castelfranco Emila è cocente, al momento lei ed il suo tecnico non sanno se prenderanno parte ai campionati italiani indoor che si terranno ad Ancona nel prossimo weekend, vogliono trovare un meeting internazionale dove cercare di abbattere il vecchio record italiano di Gabriella Dorio.

In diretta da Valencia (Spagna) Claudio Guizzardi ed Elisa Cusma ci hanno confermato la volontà di voler trovare una gara veloce perché la condizione di Elisa è la migliore di questi ultimi anni ed un momento così non torna facilmente.

Foto Luigi Esposito (Gino)

fonte: Luigi Esposito Gino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *