HELLEBAUT QUARTO RISULTATO DI SEMPRE NEL PENTATHLON

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Chi si è sorpreso dalla sua scelta di gareggiare nel pentathlon agli europei anzichè nel salto in alto si sorprenderà ancor di più del fantastico risultato che ha ottenuto ai campionati nazionale domenica 11.

Qualche settimana fa diceva: “Gareggiare nel pentathlon non è una decisione improvvisata, al peggio è un’eccellente preparazione per l’estate e al meglio un’altra medaglia, ma poichè non posso beneficiare di un invito devo qualificarmi”. L’appuntamento stabilito erano i campionati nazionale a Gent dove non solo ha centrato l’obiettivo qualificazione ma ha demolito il proprio record nazionale (4589) ottenendo il quarto miglior risultato di sempre ne pentathlon 4877 punti. Più in alto di lei solo Irina Belova (4991) e Carolina Klüft (4948 e 4933).

Si è migliorata in tutte le prove: “Mi sono sorpresa quando ho iniziato con 8.34 sugli ostacoli difficilmente pensavo che avrei corso così forte (il suo precedente migliore era 8.50). Qualcosa come 8.45 sarebbe andato bene. Questo è molto meglio di quanto mi aspettassi.”

Nell’alto, la sua miglior specialità, si è fermata a 1.96 (la miglior prestazione di sempre in un pentathlon) fallendo la quota 2.02 “Ho preso un rischio calcolato. Con 2.02m avrei guadagnato 80 punti in più e il mio totale sarebbe stato il secondo di sempre. Il buon tentativo a 2.02m in una atmosfera piuttosto spenta (c’erano circa 200 spettatori) mi dà fiducia per il salto in alto nella stagione all’aperto .”

Personale anche nel peso 13.62m, nel lungo 6.42m (nonchè nuovo record nazionale) ed infine gli 800 in 2:15.13.

La sfida nelle prove multiple per gli europei comincia a farsi veramente interessante: Carolina Kluft non sembra più così imbattibile, senza contare l’atleta di casa Kelly Sotherton che senza l'handicap del giavellotto è una seria candidata all’oro. Ma la Hellebaut conclude dicendo “Non esagero le mie aspettative per gli europei a Birmingham, perché ho avuto veramente una giornata ideale senza prove deboli”.

fonte: Ronny Ceuleers IAAF/EAA foto EAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *