CUSMA AD UN PASSO DALLA STORIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Al meeting internazionale d’Atene stabilisce il proprio personale mancando il record italiano di soli 17 centesimi vincendo la gara contro alcuni dei migliori nomi del panorama mondiale della specialità.

Al telefono un concitato Claudio Guizzardi insieme alla sua atleta ci annunciano quasi in diretta quanto appena fatto.
Purtroppo una partenza un po’ lenta ha pregiudicato il risultato della gara, al telefono Elisa ci racconta che era tentata di fare i garretti, come si dice in gergo, alle sue avversarie che l’ostacolavano, alla fine non c’è ne stato per nessuna, una ad una sono cadute sotto la sua spinta, i nomi sono di quelli eccellenti, atlete come la Setowska o come l’atleta di origini nord africane, la francese Valdonado, la fortissima spagnola Martinez, insomma il gota del mezzofondo continuando con la Komyagina, Usovich tutte accreditate di personali al di sotto dei due minuti. La gara faceva parte del circuito Iaaf il meglio che si potesse aspettare, molte le stelle del panorama sportivo mondiale presenti alla manifestazione, tra queste, Elisa Cusma, ormai riveste un posto di rilievo con alle porte i prossimi campionati europei indoor che si terranno a Birmingham nel prossimo weekend ed in cui speriamo, potrà dire fortemente la sua.

Ricordiamo brevemente che il primato italiano indoor è stato stabilito nel lontano 1982 a Parigi da Gabriella Dorio ed è di 2’00”85, oggi Elisa è andata a siglare il tempo di 2.01.02, a soli 17 centesimi dal record italiano e sotto il suo precedente primato di quasi 2 secondi.
Il duo ci ha infine commentato che a questo punto tenteranno il tutto per tutto a Birmingham cercando di superare agevolmente le batterie di qualificazione e sperando in una finale non tattica.

fonte: Luigi Esposito Gino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *