LEBID VINCE LA CINQUE MULINI. BALDINI IN OMBRA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Si è svolta oggia a San Vittore Olona la 75° edizione della Cinque Mulini, in cui l'ucraino Sergiy Lebid ha messo in fila la concorrenza africana tornando, così, nelle prime file della scena internazionale. In campo femminile, invece, vittoria per la mezzofondista del Bahrein Maryam Jamal Yusuf.

Per quanto riguarda gli uomini, la gara si è svolta su buoni ritmi per tutto il percorso, con il cinque volte campione europeo Lebid che si è tenuto in seconda fila sin dalle prime battute. Arrivati all'ultima fase di gara Lebid ha cominciato ad incrementare l'andatura ed è stato seguito solo dal keniano Robert Kipchumba. I due hanno dato vita ad uno sprint spettacolare, ma alla fine l'ucraino l'ha spuntata di un niente. Terza piazza, invece, per il marocchino Jamel Chatbi. Buon quinto posto per il primo degli italiani, Ruggero Pertile, dell'Assindustria Sport Padova, finito davanti agli altri due italiani Gianmarco Buttazzo, dell'Esercito, e Gabriele De Nard. Grande prestazione è stata anche quella della nostra ultima rivelazione del cross, lo junior Andrea Lalli, che in una gara così prestigiosa non ha affatto sfigurato concludendo al nono posto.
Chi, invece, ha in qualche modo tradito le attese è stato Stefano Baldini, che oggi era in gara per provare la sua condizione in attesa della maratona di Londra, ma non è riuscito ad andare oltre il 12° posto, staccato di 1:34 da Lebid.

Nella gara femminile la battuta del giorno è stata sicuramente la favorita della vigilia Aniko Kalovics, che alla fine si è dovuta accontentare del terzo posto. Bella vittoria, invece, per Maryam Jamal Yusuf, del Bahrein, davanti alla marocchina Zhou El Kamch. Prima delle italiane è stata la mezzofondista della Cover Mapei Fatna Maraoui, finita al quarto posto, ma hanno ben figurato anche altre atlete di casa, come Silvia Sommaggio, sesta, Sara Dossena, settima, Sara Orsi e Federica dal Ri.

fonte: iaaf – foto: equipe.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *