PRIMI APPUNTI DA HELSINKI – DI NANI PRAMPOLINI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Helsinki, sabato 24. Liikuntamylly, che sarebbe il Mulino del movimento, per i finlandesi.
Sono in campo, nella pedane dell’alto. Saltano Segatel e Manfredini. Sono qui da tre giorni che sono già volati tra gare, amici e visitare questo paese. Primi commenti su questi campionati, in attesa di un racconto scritto con calma.

Il campo è una palestrona, in periferia. Il rettilineo a lato dell’ovale, tre pedane del lungo e due dell’asta nel centro. Campetti per giochi: pallavolo, pallacanestro e pallamano all’interno, sala pesi, ecc. Certo non all’altezza per un campionato europeo. Nulla tipo Linz o Ancona. Però avercene almeno una struttura così per ogni capoluogo di regione del nord Italia…

Organizzazione confusionaria, e giudici approssimativi. E’ possibile stare in campo, non c’è nessun controllo, ma l’orario delle gare è in continua variazione. Un commento generale sulle gare master: ci sono tutte queste categorie e concorrenti che è veramente difficile gestire tutti. Forse sarà bene fare una riflessione: vogliamo una manifestazione di massa con la precisione di un campionato con i minimi? Ricordate la botte piena e la moglie ubriaca?

Per me è la prima volta in Finlandia. L’idea di fare campionati invernali in Finlandia, o in Svezia, come due anni fa mi sembra demenziale… Questi sono posti dove c’è solo natura, da vedere non sotto zero! Per stare nei locali riscaldati a bere birra, non c’è bisogno di venire qui. La Finlandia è un paese poco popolato, prima conquistato dagli svedesi, e poi dalla Russia. E’ indipendente solo dal 1917. Helsinki, che è la capitale sembra morta la sera, noi siamo in albergo proprio in centro. Poi d’improvviso ieri sera, venerdì, la gente sembrava uscire a frotte dalle case per andare nei locali per iniziare il fine settimana. Abbiamo provato a vedere i dintorni, sul mare mezzo ghiacciato, ma dopo un’ora di gelo sulla fortezza siamo rientrati precipitosamente. D’estate sarà tutto diverso.

Nel pacco gara, non c’è nulla, ma l’accredito permette almeno di viaggiare gratis su tutti i mezzi pubblici.

Dei risultati tecnici potete leggere su altre report. Qui ci si ritrova veramente con un grande numero di amici, forumisti e non. Qualcuno di noi è venuto qui per grandi risultati, e qualcuno solo per il piacere di stare insieme. Come potete vedere nella foto il gruppo dei forumisti è compatto. Il divertimento è grande, le cose da raccontare molte, ma adesso stiamo facendo il tifo ai nostri amici. A prestissimo con le prossime notizie.

P.S. Marco Segatel vince gli M40, con 1,92. Non è contento: solo vittoria ma niente record. I grandi non si acontentano mai…

fonte: Atleticanet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *